Archivi tag: CTZ 24 mesi

Asta 26 maggio 2015: Ctz, BTP€i 15 anni e BTP€i 15 anni con vita residua 8 anni

Con regolamento 28 maggio 2015 e sistema di collocamento dell’asta marginale, il MEF ha disposto per martedi 26 maggio 2015 l’emissione dei Certificati di credito del Tesoro “Zero coupon”, dei Buoni del Tesoro Poliennali indicizzati all’inflazione dell’Area Euro tipologia 15 anni e dei BTP€i 15 anni con vita residua 8 anni.

I Ctz (ISIN IT0005089955, emissione 26 febbraio 2015, scadenza 27 febbraio 2017) sono offerti in settima tranche per ammontare nominale dell’emissione da un minimo di 1,5 miliardi di euro ad un massimo di 2 miliardi di euro ed avevano fatto registrare rendimento lordo pari allo 0,079% nell’asta dello scorso 27 aprile.

Nella mattinata di martedi i Ctz 24 mesi, assegnati per un importo pari a quasi 1,978 miliardi di euro (rapporto di copertura 1,62 derivante da richieste per oltre 3,195 miliardi di euro), hanno fatto segnare rendimento lordo in discesa al minimo storico dello 0,062% e prezzo di aggiudicazione pari a 99,891.

I seguenti titoli sono offerti per ammontare nominale complessivo dell’emissione da un minimo di 500 milioni di euro ad un massimo di 1 miliardo di euro.

I BTP€i 15 anni (ISIN IT0004735152, decorrenza 15 marzo 2011, scadenza 15 settembre 2026, cedola al tasso d’interesse reale 3,10% annuo, data pagamento cedola 15 settembre 2015, giorni dietimi 74) sono offerti in ventiquattresima tranche ed avevano fatto registrare rendimento lordo pari allo 0,13% nell’asta dello scorso 26 marzo.

I BTP€i 15 anni, nella mattinata di martedi, hanno fatto segnare rendimento lordo in salita allo 0,99%, prezzo di aggiudicazione 122,56 e rapporto di copertura 2,18 derivante da richieste per 1,02 miliardi di euro (assegnato un importo superiore a 467 milioni di euro).

I BTP€i 15 anni con vita residua 8 anni (ISIN IT0004243512, decorrenza 15 marzo 2007, scadenza 15 settembre 2023, cedola al tasso d’interesse reale 2,6% annuo in pagamento il 15 settembre 2015, giorni dietimi 74) sono offerti in trentesima tranche ed avevano fatto registrare rendimento lordo pari al 2,73% nell’asta del 28 ottobre 2013.

Nella mattinata di martedi i BTP€i 15 anni (vita residua 8 anni) hanno fatto segnare rendimento lordo in discesa allo 0,65%, prezzo di aggiudicazione 115,71 e rapporto di copertura 2,06 derivante da richieste per quasi 1,095 miliardi di euro (assegnato un importo pari a quasi 533 milioni di euro).

Fonte: Dipartimento del Tesoro

Asta 27 aprile 2015: Ctz, BTP€i 10 anni e BTP€i 10 anni con vita residua 6 anni

Con regolamento 29 aprile 2015 e sistema di collocamento dell’asta marginale, il MEF ha disposto per lunedi 27 aprile 2015 l’emissione dei Certificati di credito del Tesoro “Zero coupon”, dei Buoni del Tesoro Poliennali indicizzati all’inflazione dell’Area Euro decennali e dei BTP€i 10 anni con vita residua 6 anni.

I Ctz (ISIN IT0005089955, emissione 26 febbraio 2015, scadenza 27 febbraio 2017) sono offerti in quinta tranche per ammontare nominale dell’emissione da un minimo di 1,5 miliardi di euro ad un massimo di 2 miliardi di euro ed avevano fatto registrare rendimento lordo pari allo 0,162% nell’asta dello scorso 26 marzo.

Nella mattinata di lunedi i Ctz 24 mesi, assegnati per l’importo massimo offerto (rapporto di copertura 2,03 derivante da richieste per oltre 4,059 miliardi di euro), hanno fatto segnare rendimento lordo in discesa al minimo storico dello 0,079% e prezzo di aggiudicazione pari a 99,856.

I seguenti titoli sono offerti per ammontare nominale complessivo dell’emissione da un minimo di 500 milioni di euro ad un massimo di 750 milioni di euro.

I BTP€i 10 anni (ISIN IT0005004426, decorrenza 15 marzo 2014, scadenza 15 settembre 2024, cedola al tasso d’interesse reale 2,35% annuo, data pagamento cedola 15 settembre 2015, giorni dietimi 45) sono offerti in dodicesima tranche ed avevano fatto registrare rendimento lordo pari allo 0,00% nell’asta dello scorso 26 marzo.

I BTP€i decennali, nella mattinata di lunedi, hanno fatto segnare rendimento lordo in salita allo 0,22%, prezzo di aggiudicazione 119,76 e rapporto di copertura 2,9 derivante da richieste per oltre 1,273 miliardi di euro (assegnato un importo pari a quasi 439 milioni di euro).

I BTP€i 10 anni con vita residua 6 anni (ISIN IT0004604671, decorrenza 15 marzo 2010, scadenza 15 settembre 2021, cedola al tasso d’interesse reale 2,1% annuo, data pagamento cedola 15 settembre 2015, giorni dietimi 45) sono offerti in trentesima tranche ed avevano fatto registrare rendimento lordo pari al 2,62% nell’asta del 25 settembre 2013.

I BTP€i decennali off-the-run, nella mattinata di lunedi, hanno fatto segnare rendimento lordo negativo in discesa a -0,16%, prezzo di aggiudicazione 114,47 e rapporto di copertura 3,66 derivante da richieste per oltre 1,139 miliardi di euro (assegnato un importo superiore a 311 milioni di euro).

Fonte: Dipartimento del Tesoro

(per la prossima asta dei Ctz: “Asta 26 maggio 2015: Ctz, BTP€i 15 anni e BTP€i 15 anni con vita residua 8 anni”)

Asta Ctz, BTP€i 10 anni e BTP€i 15 anni del 26 marzo 2015

Con regolamento 30 marzo 2015 e sistema di collocamento dell’asta marginale, il MEF ha disposto per giovedi 26 marzo 2015 l’emissione dei Certificati di credito del Tesoro “Zero coupon”, dei Buoni del Tesoro Poliennali indicizzati all’inflazione dell’Area Euro decennali e dei BTP€i 15 anni.

I Ctz (ISIN IT0005089955, emissione 26 febbraio 2015, scadenza 27 febbraio 2017) sono offerti in terza tranche per ammontare nominale dell’emissione da un minimo di 1,5 miliardi di euro ad un massimo di 2 miliardi di euro ed avevano fatto registrare rendimento lordo pari allo 0,219% nell’asta dello scorso 24 febbraio.

Nella mattinata di giovedi i Ctz 24 mesi, assegnati per l’importo massimo offerto (rapporto di copertura 1,64 derivante da richieste per oltre 3,274 miliardi di euro), hanno fatto segnare rendimento lordo in discesa al minimo storico dello 0,162% e prezzo di aggiudicazione pari a 99,691.

I seguenti titoli sono offerti per ammontare nominale complessivo dell’emissione da un minimo di 1 miliardo di euro ad un massimo di 1,5 miliardi di euro.

I BTP€i 10 anni (ISIN IT0005004426, decorrenza 15 marzo 2014, scadenza 15 settembre 2024, cedola al tasso d’interesse reale 2,35% annuo, data pagamento cedola 15 settembre 2015, giorni dietimi 15) sono offerti in decima tranche ed avevano fatto registrare rendimento lordo pari all’1,43% nell’asta dello scorso 28 ottobre.

I BTP€i decennali, nella mattinata di giovedi, hanno fatto segnare rendimento lordo in discesa allo 0,00%, prezzo di aggiudicazione 122,26 e rapporto di copertura 1,67 derivante da richieste per quasi 1,631 miliardi di euro (assegnato un importo superiore a 979 milioni di euro).

I BTP€i 15 anni (ISIN IT0004735152, decorrenza 15 marzo 2011, scadenza 15 settembre 2026, cedola al tasso d’interesse reale 3,10% annuo, data pagamento cedola 15 settembre 2015, giorni dietimi 15) sono offerti in ventiduesima tranche ed avevano fatto registrare rendimento lordo pari allo 0,62% nell’asta dello scorso 24 febbraio.

I BTP€i 15 anni, nella mattinata di giovedi, hanno fatto segnare rendimento lordo in discesa allo 0,13%, prezzo di aggiudicazione 133,78 e rapporto di copertura 2,61 derivante da richieste per oltre 1,36 miliardi di euro (assegnato un importo per quasi 521 milioni di euro).

Fonte: Dipartimento del Tesoro

(per la prossima asta dei Ctz e dei BTP€i 10 anni: “Asta 27 aprile 2015: Ctz, BTP€i 10 anni e BTP€i 10 anni con vita residua 6 anni”)

(per la prossima asta dei BTP€i 15 anni (ISIN IT0004735152): “Asta 26 maggio 2015: Ctz, BTP€i 15 anni e BTP€i 15 anni con vita residua 8 anni”)

Asta Ctz e BTP€i 15 anni del 24 febbraio 2015

Con regolamento 26 febbraio 2015 e sistema di collocamento dell’asta marginale, il MEF ha disposto per martedi 24 febbraio 2015 l’emissione dei Certificati di credito del Tesoro “Zero coupon” e dei Buoni del Tesoro Poliennali indicizzati all’inflazione dell’Area Euro a scadenza quindici anni.

I Ctz (emissione 26 febbraio 2015, scadenza 27 febbraio 2017) sono offerti in prima tranche per ammontare nominale dell’emissione da un minimo di 2,5 miliardi di euro ad un massimo di 3 miliardi di euro ed avevano fatto registrare rendimento lordo pari allo 0,281% nell’asta dello scorso 27 gennaio.

Nella mattinata di martedi i Ctz 24 mesi (ISIN IT0005089955), assegnati per l’importo massimo offerto (rapporto di copertura 1,49 derivante da richieste per oltre 4,484 miliardi di euro), hanno fatto segnare rendimento lordo in discesa al minimo storico dello 0,219% e prezzo di aggiudicazione pari a 99,562.

I BTP€i 15 anni (ISIN IT0004735152, decorrenza 15 marzo 2011, scadenza 15 settembre 2026, cedola al tasso d’interesse reale 3,10% annuo, data pagamento cedola 15 marzo 2015, giorni dietimi 164) sono offerti in ventesima tranche per ammontare nominale dell’emissione da un minimo di 500 milioni di euro ad un massimo di 1 miliardo di euro ed avevano fatto registrare rendimento lordo pari all’1,68% nell’asta dello scorso 28 ottobre.

I BTP€i 15 anni, nella mattinata di martedi, hanno fatto segnare rendimento lordo in discesa allo 0,62%, prezzo di aggiudicazione 127,56 e rapporto di copertura 1,8 derivante da richieste per oltre 1,802 miliardi di euro (assegnato l’importo massimo offerto).

Fonte: Dipartimento del Tesoro

(per la prossima asta dei Ctz e dei BTP€i 15 anni: “Asta Ctz, BTP€i 10 anni e BTP€i 15 anni del 26 marzo 2015”)

Asta Ctz, BTP€i 5 anni e BTP€i 30 anni del 27 gennaio 2015

Con regolamento 29 gennaio 2015 e sistema di collocamento dell’asta marginale, il MEF ha disposto per martedi 27 gennaio 2015 l’emissione dei Certificati di credito del Tesoro “Zero coupon” e dei Buoni del Tesoro Poliennali indicizzati all’inflazione dell’Area Euro quinquennali e trentennali.

I Ctz (ISIN IT0005044976, emissione 29 agosto 2014, scadenza 30 agosto 2016) sono offerti in nona tranche per ammontare nominale dell’emissione da un minimo di 1,5 miliardi di euro ad un massimo di 2 miliardi di euro ed avevano fatto registrare rendimento lordo pari allo 0,489% nell’asta dello scorso 29 dicembre.

Nella mattinata di martedi i Ctz 24 mesi, assegnati per l’importo massimo offerto (rapporto di copertura 1,59 derivante da richieste per oltre 3,174 miliardi di euro), hanno fatto segnare rendimento lordo in discesa al minimo storico dello 0,281% e prezzo di aggiudicazione pari a 99,556.

I seguenti titoli sono offerti per ammontare nominale complessivo dell’emissione da un minimo di 500 milioni di euro ad un massimo di 1 miliardo di euro.

I BTP€i 5 anni (ISIN IT0004890882, emissione 31 gennaio 2013, scadenza 15 settembre 2018, cedola annuale 1,7% in pagamento il 15 marzo 2014, giorni dietimi 136) sono offerti in diciannovesima tranche ed avevano fatto registrare rendimento lordo pari allo 0,25% nell’asta dello scorso 28 luglio.

I BTP€i 5 anni, nella mattinata di martedi, hanno fatto segnare rendimento lordo in discesa allo 0,2%, prezzo di aggiudicazione 105,40 e rapporto di copertura 2,01 derivante da richieste per oltre 1,388 miliardi di euro (assegnato un importo per oltre 692 milioni di euro).

I BTP€i 30 anni (ISIN IT0004545890, decorrenza 15 settembre 2009, scadenza 15 settembre 2041, cedola al tasso d’interesse reale 2,55% annuo, data pagamento cedola 15 marzo 2015, giorni dietimi 136) sono offerti in quattordicesima tranche ed avevano fatto registrare rendimento lordo pari al 2,12% nell’asta dello scorso 25 settembre.

I BTP€i trentennali, nella mattinata di giovedi, hanno fatto segnare rendimento lordo in discesa all’1,16%, prezzo di aggiudicazione 131,81 e rapporto di copertura 2,49 derivante da richieste per 765 milioni di euro (assegnato un importo pari a quasi 308 milioni di euro).

Fonte: Dipartimento del Tesoro

(per la prossima asta dei Ctz: “Asta Ctz e BTP€i 15 anni del 24 febbraio 2015”)

Asta Bot semestrali e Ctz del 29 dicembre 2014

Con regolamento 2 gennaio 2015 e sistema di collocamento dell’asta competitiva e dell’asta marginale rispettivamente, il MEF ha disposto per lunedi 29 dicembre 2014 l’emissione dei Buoni Ordinari del Tesoro semestrali e dei Certificati di credito del Tesoro “Zero coupon”.

I Bot 6 mesi (ISIN IT0005070617, emissione 2 gennaio 2015, scadenza 30 giugno 2015, durata 179 giorni) sono offerti in prima tranche per un importo pari a 7 miliardi di euro ed avevano fatto registrare rendimento medio ponderato pari allo 0,272% nell’asta dello scorso 26 novembre.

Nella mattinata di lunedi i Bot semestrali, assegnati per l’intero importo offerto, hanno fatto registrare rendimento medio ponderato in salita allo 0,297%, prezzo medio ponderato 99,853 ed hanno ricevuto richieste per oltre 9,759 miliardi di euro (rapporto di copertura 1,39).

I Ctz (ISIN IT0005044976, emissione 29 agosto 2014, scadenza 30 agosto 2016) sono offerti in settima tranche per ammontare nominale dell’emissione da un minimo di 2 miliardi di euro ad un massimo di 2,5 miliardi di euro ed avevano fatto registrare rendimento lordo pari allo 0,692% nell’asta dello scorso 28 ottobre.

Nella mattinata di lunedi i Ctz 24 mesi, assegnati per l’importo massimo offerto (rapporto di copertura 1,46 derivante da richieste per quasi 3,655 miliardi di euro), hanno fatto segnare rendimento lordo in discesa allo 0,489% e prezzo di aggiudicazione pari a 99,193.

Fonte: Dipartimento del Tesoro

(per la prossima asta dei CTZ: “Asta Ctz, BTP€i 5 anni e BTP€i 30 anni del 27 gennaio 2015”)

(per la prossima asta dei Bot 6 mesi: “Asta Bot semestrali del 28 gennaio 2015”)


L’autore, Gianluca Libbi, nega ogni autorizzazione a copiare e ripubblicare, per intero ed in qualsiasi altro luogo, i testi presenti sul sito web “www.questidenari.com”. Leggere le informazioni di copyright per ulteriori dettagli.