Previsioni Euribor del 27 marzo 2015

Per i tassi interbancari, che misurano il costo dei prestiti non garantiti tra istituti commerciali, nel corso della settimana è risultata apprezzabile la sola discesa della scadenza 12 mesi (0,199% in chiusura).

Con l’eccesso di liquidità cresciuto attorno ai 230 miliardi di euro per il regolamento della terza tranche Tltro, il 27/03/2015 viene fissato a 0,021% l’Euribor 3 mesi, invariato nelle ultime quattro sedute e sul dato a sette giorni; Euribor 1-6 mesi rispettivamente a -0,012% e 0,088% (fonte dati: Aritma).

Sempre caratterizzato da stabilità il brevissimo, dove i tassi negativi fino a giovedi hanno oscillato per pochi millesimi.

I tassi future sulle scadenze di breve termine, senza alcuna sorpresa, corrispondono ai tassi Euribor 3 mesi estrapolati sette giorni fa: la discesa graduale dallo 0,015% di metà giugno si concluderà l’anno prossimo col minimo 0% di metà marzo. Il tasso reale, pur in presenza di valori nominali nulli, si tradurrebbe in un saggio positivo se associato alla futura discesa del livello dei prezzi: ne conseguirebbe uno svantaggio per i titolari di mutuo a tasso variabile residenti geograficamente nelle aree in deflazione e, per converso, un vantaggio per i possessori di obbligazioni indicizzate nelle stesse aree. Conclusioni rovesciate in caso di successo dell’azione Bce finalizzata all’ottenimento di inflazione nei prossimi mesi.

Per tutte le scadenze più lontane, invece, rialzi non significativi ma progressivi sono scaturiti da diversi segnali positivi, tra i quali: la fiducia dei consumatori della zona euro salita ben oltre le attese a marzo, il quinto rialzo consecutivo dell’indice Ifo in Germania ed il Flash PMI Composito della Produzione col tasso più rapido di espansione in quasi quattro anni di attività nell’Eurozona.

Il 27 marzo 2015 gli operatori sui derivati di Londra stimano l’Euribor 3 mesi in quota 0,1% per metà 2017.

Depositi overnight usati giovedi per 57 miliardi di euro; conti correnti presso Bce a quota 287 miliardi.

(per le attese della prossima settimana sui tassi variabili di mutui e obbligazioni: “Previsioni Euribor del 2 aprile 2015”)

Lascia un commento


L’autore, Gianluca Libbi, nega ogni autorizzazione a copiare e ripubblicare, per intero ed in qualsiasi altro luogo, i testi presenti sul sito web “www.questidenari.com”. Leggere le informazioni di copyright per ulteriori dettagli.