Previsioni Euribor del 20 marzo 2015

Il congelamento dell’Euribor 3 mesi, bloccato fino a metà settimana sulla stessa quotazione di venerdi scorso per via di un robusto eccesso di liquidità stabile sopra i centocinquanta miliardi di euro, ha rappresentato un punto di discontinuità per il trend in discesa sul mercato interbancario e comportato qualche lieve aggiustamento verso l’alto per i tassi future sulle scadenze di breve termine.

Con un differenziale negativo di quattro millesimi sulla quotazione a sette giorni, l’Euribor 3 mesi viene fissato a 0,021% in data 20/03/2015 e rimane meno di un centesimo sopra il tasso previsto a metà giugno (0,015%). Preso atto del carattere di gradualità per l’ultimo indirizzo di politica espansiva, gli operatori del Liffe ritengono che l’acquisto di governativi eligibili contro continue immissioni di moneta stabilizzerà il parametro fino a metà giugno dell’anno prossimo (0%).

Chiusura a -0,014% per l’Euribor 1 mese, che inizia a scontare l’erogazione effettiva di mercoledi prossimo in ordine alla terza tranche Tltro destinata all’economia reale per importi sopra le attese. Euribor 6-12 mesi rispettivamente a 0,089% e 0,205% (fonte dati: Aritma).

Sulle previsioni di medio e lungo periodo, più che l’indice Zew tedesco deludente (ma in salita) a marzo o la conferma della deflazione preliminare nell’Eurozona a febbraio, può aver influito il peggioramento delle proiezioni economiche nordamericane che non impongono alla Federal Reserve l’accorciamento dei tempi per innalzare i tassi di interesse.

Euribor 3 mesi visto a 0,09% per metà 2017, secondo lettura dei derivati al termine della seduta del 20 marzo 2015, sul tratto della curva contrassegnato da variazioni tutte al ribasso che rassicurano ulteriormente i mutuatari e rendono sempre meno interessanti le obbligazioni indicizzate.

Significativi e continui segnali di stabilità anche dal brevissimo: Euribor 2 settimane fermo a -0,034% mercoledi e giovedi scorso, quando i depositi overnight sono stati usati per 41 miliardi di euro ed i conti correnti presso Bce per 229.

(per le attese della prossima settimana sui tassi variabili di mutui e obbligazioni: “Previsioni Euribor del 27 marzo 2015”)

Lascia un commento


L’autore, Gianluca Libbi, nega ogni autorizzazione a copiare e ripubblicare, per intero ed in qualsiasi altro luogo, i testi presenti sul sito web “www.questidenari.com”. Leggere le informazioni di copyright per ulteriori dettagli.