Previsioni Euribor del 24 marzo 2016

curva dei tassi Euribor 3 mesi previsti fino al 2022 (Liffe, 24 marzo 2016)

La curva che interpreta le previsioni degli operatori di Londra, nei giorni che precedono Pasqua, dice molto meno di quanto ci si potesse aspettare sulla base dell’importanza oggettiva dei dati emersi.

tassi Euribor 3 mesi previsti fino al 2022 (Liffe, 24 marzo 2016)Il tratto di breve termine, anzitutto, non prova neppure ad allinearsi alla discesa dell’Euribor 3 mesi che sull’interbancario fa segnare il nuovo minimo storico a quota -0,242% il 24 marzo 2016, sette centesimi più basso del fixing di venerdi scorso. L’eccesso di liquidità sistemica, stimato in contrazione durante la settimana, non potrà che aumentare a causa del rafforzamento del Quantitative Easing ma il tasso future di metà giugno rimane inchiodato a -0,25% dopo le parole espresse dal presidente della Federal Reserve Bank di St. Louis, James Bullard, in merito alla possibilità di rialzo dei tassi già dal mese di aprile.

Apatico il comportamento del Liffe sul medio termine: a marzo crescono l’indice Ifo sulla fiducia tra gli imprenditori tedeschi e soprattutto il Markit Flash PMI sull’Eurozona dopo il minimo da oltre un anno, ma a metà 2018 l’Euribor 3 mesi sarà sempre pari a -0,2%.

Lima quattro centesimi l’ultima previsione disponibile per marzo 2022 a 0,74%.

L’Euribor 1 settimana scende giovedi a quota -0,349%, in ulteriore avvicinamento al limite teorico del tasso sui depositi giornalieri.

Si comportano allo stesso modo i tassi Euribor 1-6-12 mesi rispettivamente a -0,331%, -0,134% e -0,005% (fonte dati: Aritma).

(per le attese della prossima settimana sui tassi variabili di mutui e obbligazioni: “Previsioni Euribor del 1° aprile 2016”)

Lascia un commento


L’autore, Gianluca Libbi, nega ogni autorizzazione a copiare e ripubblicare, per intero ed in qualsiasi altro luogo, i testi presenti sul sito web “www.questidenari.com”. Leggere le informazioni di copyright per ulteriori dettagli.