Previsioni Euribor del 21 agosto 2015

In quest’ultima settimana, che ha visto di nuovo protagonista una liquidità in eccesso valutata molto sopra i quattrocento miliardi di euro, l’Euribor 3 mesi ha perso un millesimo al giorno: la relativa quotazione rimane fissata a -0,031% in data 21/08/2015 contro quella di venerdi scorso a -0,025% (diversamente da quanto riportato causa errata indicazione dalla fonte. Sempre per il giorno 14 agosto, si correggono pure le quotazioni dell’Euribor 1-12 mesi a -0,085% e 0,161%).

Stesso andamento settimanale in discesa per l’Euribor 1 mese a -0,092% e per l’Euribor 6 mesi a 0,042%. Oscillazioni minime per l’Euribor 12 mesi a 0,16% (fonte dati: Aritma).

Brevissimo senza particolari novità: negativo con l’Euribor 1 settimana arrivato a -0,143%.

tassi Euribor 3 mesi previsti fino al 2021 (Liffe, 21 agosto 2015)Risalgono a giovedi le più rilevanti limature dei tassi previsti che, diffuse su tutte le scadenze e giunte fino ad oltre sette centesimi, hanno fatto seguito all’annuncio delle dimissioni del premier greco e delle annesse elezioni anticipate. La mossa di Tsipras è arrivata subito dopo l’incasso della prima tranche di aiuti per 86 miliardi di euro.

Venerdi, quando il Markit Flash PMI composito sull’Eurozona conferma il forte tasso di crescita economica di agosto nei settori manifatturiero e terziario, i derivati di Londra non reagiscono.

Pertanto il 21 agosto 2015, sul mercato Liffe, i tassi impliciti nei futures sull’Euribor 3 mesi non segnalano cambiamenti di rilievo nel periodo compreso fra settembre prossimo (-0,035%) e giugno 2016 (-0,03%).

curva dei tassi Euribor 3 mesi previsti fino al 2021 (Liffe, 21 agosto 2015)

Sul medio termine, invece, i rialzi a cui andrà incontro l’Euribor 3 mesi subiscono un rallentamento tanto maggiore quanto più si allontana l’orizzonte temporale di riferimento, passando per lo 0,165% di fine 2017 e per lo 0,425% di fine 2018. L’Euribor 3 mesi raggiungerà l’1% a dicembre 2020 (posticipata l’epoca di fine luglio relativa alle previsioni della settimana passata).

Giovedi scorso depositi overnight a quota 161 miliardi di euro e conti correnti presso Bce a 435 miliardi.

(per le attese della settimana prossima sui tassi variabili di mutui e obbligazioni: “Previsioni Euribor del 28 agosto 2015”)

Lascia un commento


L’autore, Gianluca Libbi, nega ogni autorizzazione a copiare e ripubblicare, per intero ed in qualsiasi altro luogo, i testi presenti sul sito web “www.questidenari.com”. Leggere le informazioni di copyright per ulteriori dettagli.