Previsioni Euribor del 23 febbraio 2018

curva-dei-tassi-euirbor-3-mesi-previsti-fino-al-2023-liffe-23-febbraio-2018

Secondo canoni molto vicini a quelli della settimana passata, anche nel corso di quest’ultima la curva delle attese sull’Euribor 3 mesi rimane invariata a sette giorni sul breve termine e poi si avvicina progressivamente all’asse delle ascisse.

La crescita monotona del tasso variabile si presenta molto debole e lineare dal fixing -0,328% del 23 febbraio 2018 fino a quota -0,29% di metà settembre, quindi accelera sul medio termine fino a quota 0,995% di fine 2021, infine rallenta sull’ultimo tratto e raggiunge il valore massimo previsto 1,505% per dicembre 2023.

tassi-euirbor-3-mesi-previsti-fino-al-2023-liffe-23-febbraio-2018Ultime tre sedute del Liffe all’insegna delle limature prima per la riduzione della crescita Eurozona certificata dall’IHS Markit Pmi Composito in lettura flash, al minimo in tre mesi, poi per la discesa dell’inflazione nell’area Euro in lettura definitiva a gennaio (1,3% a 1 anno).

Sul mercato interbancario, invece, nessuna novità di rilievo nonostante i riversamenti fiscali italiani abbiano contribuito a ridurre l’eccesso di liquidità sistemica attorno ai 1.835 miliardi di euro.

In chiusura Euribor 1-6-12 mesi rispettivamente a -0,37%, -0,271% e -0,191% (fonte dati: Aritma).

Depositi overnight usati giovedi per 677 miliardi di euro e conti correnti presso Bce per 1.278 mld.

(per le attese della prossima settimana sui tassi variabili di mutui e obbligazioni: “Previsioni Euribor del 2 marzo 2018”)

Lascia un commento