Previsioni Euribor del 22 settembre 2017

I maggiori rialzi dei tassi future sul mercato Liffe, comunque non superiori a quattro centesimi, sono stati registrati giovedi a seguito dell’attesa comunicazione ufficiale con cui il Fomc ha indicato la strada dello snellimento di bilancio per la Federal Reserve attraverso la riduzione progressiva degli acquisti in titoli. Gli effetti sulla curva dei tassi Euribor previsti in data 22/09/2017, tuttavia, appaiono compensati da limature nella prima parte della settimana.

curva-dei-tassi-euribor-3-mesi-previsti-fino-al-2023-liffe-22-settembre-2017

tassi-euribor-3-mesi-previsti-fino-al-2023-liffe-22-settembre-2017Altre informazioni, tra le quali l’inflazione nell’Eurozona, l’indice Zew o il Markit flash Pmi che ha indicato per settembre uno dei maggiori tassi di crescita in più di sei anni, hanno avuto impatto esiguo.

Nonostante l’eccesso di liquidità sistemico sia leggermente calato a causa dei riversamenti fiscali settimanali, i tassi ai quali le banche europee scambiano denaro hanno nuovamente mostrato un andamento praticamente piatto, col solo Euribor 1 mese sceso per un millesimo a -0,372%.

Euribor 3 mesi fissato a -0,329% il 22 settembre 2017 e visto di nuovo a -0,32% per fine anno.

Invariate a sette giorni le attese fino a dicembre 2018 (-0,2%).

Tassi impliciti nei derivati sull’Euribor 3 mesi sopra quota 0,7% agli inizi dell’anno 2022.

Euribor 6-12 mesi rispettivamente a -0,271% e -0,171% (fonte dati: Aritma).

Giovedi depositi giornalieri usati per 640 miliardi di euro e conti correnti presso Bce per 1.216 miliardi.

(per le attese della prossima settimana sui tassi variabili di mutui e obbligazioni: “Previsioni Euribor del 29 settembre 2017”)

Lascia un commento


L’autore, Gianluca Libbi, nega ogni autorizzazione a copiare e ripubblicare, per intero ed in qualsiasi altro luogo, i testi presenti sul sito web “www.questidenari.com”. Leggere le informazioni di copyright per ulteriori dettagli.