Previsioni Euribor 3 mesi del 27 aprile 2012

Nonostante il recupero delle piazze europee che hanno concluso in territorio positivo, sono quasi tutti in rialzo i futures sul Liffe al termine della giornata di venerdi, influenzati dalle cattive notizie relative al downgrade del rating sul debito spagnolo deciso da S&P’s e relative al calo dell’indice di fiducia dei consumatori tedeschi per l’impennata del prezzo del petrolio. Sembra essere stato nullo, invece, l’effetto del dato inferiore alle attese del primo trimestre 2012 che porta a +2% su base annua l’incremento del Pil a stelle e strisce.

I tassi previsti dagli operatori di Londra, inferiori su ogni scadenza a confronto con le risultanze della settimana scorsa, disegnano una curva che rivede il minimo di settembre allo 0,6% e supera quota 1% soltanto a giugno 2014. Viene così accentuata, in proiezione futura, la discesa dell’Euribor 3 mesi base 360, giunto a quota 0,715% in data 27/04/2012 grazie all’eccedenza di liquidità presente nel circuito interbancario: prezioso per immunizzare il mercato dalle vicende che scuotono l’azionario, tuttavia il denaro non raggiunge l’economia reale (depositi presso la Bce in crescita a 782 miliardi di euro giovedi scorso).

Nessuna indicazione particolare dall’Euribor overnight (Eonia a 0,343% il 26 aprile) nè dallo spread Euribor-Ois (40 punti base nel primo pomeriggio di ieri).

(per le previsioni Euribor 3 mesi della prossima settimana: “Previsioni Euribor e Irs a maggio 2012“)

Lascia un commento


L’autore, Gianluca Libbi, nega ogni autorizzazione a copiare e ripubblicare, per intero ed in qualsiasi altro luogo, i testi presenti sul sito web “www.questidenari.com”. Leggere le informazioni di copyright per ulteriori dettagli.