Previsioni Euribor 3 mesi del 27 dicembre 2013

La saggia decisione della Bce di sospendere le operazioni volontarie di restituzione dei fondi ottenuti dagli istituti di credito con le Ltro 2011 e 2012, nell’attuale periodo natalizio e fino a metà gennaio, ha contribuito a stabilizzare i tassi interbancari che chiudono la settimana su valori allineati a quelli di lunedi. Il 27/12/2013 l’Euribor 3 mesi viene fissato a 0,293%; Euribor 1-6-12 mesi rispettivamente a 0,234%, 0,392% e 0,562%.

L’eccesso di liquidità, in aumento attorno ai 200 miliardi di euro grazie agli ultimi importi finanziati a sette giorni superiori a quelli in rientro, tiene immune i tassi da tensioni che invece interessano il brevissimo, come noto a causa delle scadenze di fine anno. Euribor 1-2 settimane a 0,254% e 0,233%.

La discesa del tasso future per metà marzo prossimo (0,275%), scadenza in cui la curva dei tassi attesi trova il punto di minimo, rafforza l’ipotesi di intervento della Bce secondo le previsioni degli operatori del Liffe maturate il 27 dicembre 2012. L’Euribor 3 mesi continua ad essere stimato sotto al fixing ultimo anche per metà giugno (0,28%), mentre salirebbe attorno a quota 0,37% per fine 2014.

Il più recente dato disponibile sui depositi overnight presso Bce segnala utilizzi per 54 miliardi di euro, in aumento per circa 17 miliardi rispetto all’uso che ne venne fatto ad inizio periodo Rob.

(per le previsioni della prossima settimana sui tassi variabili di mutui e obbligazioni: “Previsioni Euribor 3 mesi del 3 gennaio 2014“)

Lascia un commento


L’autore, Gianluca Libbi, nega ogni autorizzazione a copiare e ripubblicare, per intero ed in qualsiasi altro luogo, i testi presenti sul sito web “www.questidenari.com”. Leggere le informazioni di copyright per ulteriori dettagli.