Previsioni Euribor 3 mesi del 21 marzo 2014

Settimana contrassegnata da diffusi rialzi dei tassi sia sul mercato interbancario che sul mercato dei derivati di Londra.

Le scadenze fiscali del mese ed i flussi di denaro degli ultimi giorni, risultati in rosso per più di cinque miliardi di euro tra asta a sette giorni e rimborsi Ltro, hanno determinato la salita moderata dei tassi applicati ai prestiti di denaro tra banche commerciali: Euribor 3 mesi fissato a 0,315% il 21/03/2014, dodici millesimi sopra la quotazione del venerdi precedente. Alla stessa data: 0,239%, 0,42% e 0,593% per le scadenze a 1-6-12 mesi; Euribor 1-2 settimane rispettivamente a 0,204% e 0,21% (fonte dati: IlSole24Ore).

L’aumento del flusso delle restituzioni volontarie per la settimana prossima (circa 19 miliardi di euro annunciati per le operazioni a 36 mesi del 2011 e 2012) lascia presagire ulteriori rialzi in un contesto – comunque – di sostanziale tranquillità.

I dati in diminuzione relativi all’inflazione nell’area euro a febbraio e all’indice Zew delle attese economiche a marzo in Germania, resi noti a inizio settimana, hanno prodotto effetti trascurabili sui tassi impliciti nei futures del mercato Liffe. Increspature lungo tutta la scaletta, con punte giornaliere tra i 4 e gli 8 centesimi sul tratto a medio termine, invece, hanno innalzato la curva delle attese sia mercoledi che giovedi, in concomitanza con le dichiarazioni della governatrice Yellen sul possibile anticipo dei tempi di rialzo dei tassi base Usa.

L’Euribor 3 mesi, al 21 marzo 2014, è visto in salita per 2 centesimi a metà giugno prossimo ma stabile a quota 0,335% per tutta l’estate. Sarebbe superata quota 0,41% per metà dell’anno prossimo e quota 1% nel 2017.

Giovedi scorso depositi presso Bce usati per 27 miliardi di euro e media Eonia a 0,163%.

(per le attese della prossima settimana sui tassi variabili di mutui e obbligazioni: “Previsioni Euribor 3 mesi del 28 marzo 2014“)

Lascia un commento


L’autore, Gianluca Libbi, nega ogni autorizzazione a copiare e ripubblicare, per intero ed in qualsiasi altro luogo, i testi presenti sul sito web “www.questidenari.com”. Leggere le informazioni di copyright per ulteriori dettagli.