Tutti in vacanza col Ministero del Turismo

Michela Brambilla

L’ultima iniziativa del Ministro del Turismo Michela Vittoria Brambilla, concretizzatasi nel decreto di attuazione BVI (Buoni Vacanze Italia) che ha fatto registrare negli ultimi giorni il boom di contatti telematici sul sito destinato, intende consentire alle famiglie a reddito lordo non superiore ad euro 35.000 la fruizione di vacanze con sconti tra il 20 e il 45%.

Lo sconto, commisurato al reddito e al numero dei familiari, si collega al contributo statale ai sensi dell’art. 10 della legge 29 marzo 2001 n. 135, dell’art. 2 comma 193, lettera b) della legge 24 dicembre 2007 n. 244, e del DPCM 21 ottobre 2008.

Per reddito lordo del nucleo familiare si intende la somma dei redditi complessivi lordi IRPEF dichiarati per l’anno 2008 da tutti i componenti familiari (ad esempio quelli indicati alla riga RN1 del modello UNICO 2009), o dei redditi risultanti dai CUD in caso di mancata dichiarazione IRPEF. Per la definizione di nucleo familiare si fa riferimento al certificato di stato di famiglia dei cittadini italiani residenti sul territorio nazionale.

Ogni appartenente alla famiglia anagrafica al momento della presentazione della dichiarazione 2009 (redditi 2008), qualora il reddito complessivo rientri nella fascia prevista, nella qualità di rappresentante del nucleo richiedente può prenotare esclusivamente presso il sito web buonivacanze.it il proprio blocchetto di buoni (titoli di pagamento) da spendere presso una delle oltre mille strutture convenzionate presenti sul sito stesso.

Successivamente, il medesimo potrà recarsi presso la banca partner operativo per il pagamento dei buoni, al netto dello sconto applicato, da spendere entro il 30 giugno 2010.

Dopo essere stati ricevuti a mezzo raccomandata di Poste Italiane, gli stessi titoli verranno consegnati agli operatori turistici convenzionati al momento dell’erogazione del servizio.

In caso di mancata fruizione dei buoni, i versamenti effettuati saranno restituiti al netto di spese organizzative fissate nella misura del 4% + Iva da calcolarsi sul valore dei buoni restituiti, col minimo di 20 Euro.

Ulteriori dettagli sul sito www.buonivacanze.it dove campeggia la foto di una sorridente neo-ministra.

(per la II° tranche dei BVI disponibili dal 23 agosto 2010 al 3 luglio 2011 si legga http://www.questidenari.com/?p=3005)

Lascia un commento


L’autore, Gianluca Libbi, nega ogni autorizzazione a copiare e ripubblicare, per intero ed in qualsiasi altro luogo, i testi presenti sul sito web “www.questidenari.com”. Leggere le informazioni di copyright per ulteriori dettagli.