Trichet non cambia il costo del denaro

La Banca Centrale Europea conferma all’1% il costo del denaro nell’Eurozona, che resta al livello minimo dalla nascita dell’istituto. Quest’oggi sono rimasti invariati anche il tasso marginale sulle operazioni di rifinanziamento all’1,75% e quello sui depositi presso l’istituto centrale allo 0,25%.

Trichet ha perseverato nell’uso del termine “appropriati” per definire i tassi europei, intendendo così lanciare ai mercati finanziari il messaggio secondo cui non vi sarà un’immediata e brusca inversione di tendenza della politica monetaria potenzialmente produttiva di effetti distorsivi.

Il sistema economico, infatti, non presenta imminenti minacce inflazionistiche e continua a fornire segnali di ripresa moderata e diseguale.

Fonte: IlSole24Ore

Lascia un commento


L’autore, Gianluca Libbi, nega ogni autorizzazione a copiare e ripubblicare, per intero ed in qualsiasi altro luogo, i testi presenti sul sito web “www.questidenari.com”. Leggere le informazioni di copyright per ulteriori dettagli.