Archivi tag: 30/11/2011

BTP€i 2023 anni: asta del Tesoro del 28 novembre 2011

Il MEF ha disposto per lunedi 28/11/2011, con regolamento 30 novembre 2011, il collocamento in asta marginale dei titoli di Stato BTP€i 15 anni (Buoni del Tesoro Poliennali indicizzati all’inflazione dell’Area Euro).

I BTP€i 2023 (ventiduesima tranche, ISIN IT0004243512, decorrenza 15 marzo 2007, scadenza 15 settembre 2023, cedola al tasso d’interesse reale 2,60% annuo pagabile semestralmente) sono offerti per ammontare nominale dell’emissione da un minimo di 500 milioni di euro ad un massimo di 750 milioni di euro e, nell’asta del Tesoro del marzo 2010, avevano fatto registrare rendimento lordo pari al 2,19%. I BTP€i 15 anni (vita residua 12 anni), nella mattinata di lunedi, hanno fatto segnare rendimento lordo in fortissimo aumento al 7,3%, prezzo di aggiudicazione 64 e rapporto di copertura 2,16 derivante da richieste per quasi 1,225 miliardi di euro (importo assegnato superiore a 567 milioni di euro).

Fonte: Dipartimento del Tesoro

(per la prossima asta dei BTP€i 15 anni: “Asta 26 giugno 2012: CTZ, BTP€i 5 anni e BTP€i 15 anni“)

(per la prossima asta dei BTP€i 15 anni ISIN IT0004243512: “CTZ, BTP€i 5 anni e BTP€i 15 anni: asta 25 marzo 2013“)

Bot semestrali e Ctz nell’asta del 25 novembre 2011

Con regolamento 30 novembre 2011, il MEF ha disposto per venerdi 25 novembre 2011 l’emissione dei Buoni Ordinari del Tesoro semestrali, col sistema di collocamento dell’asta competitiva, e dei Certificati di credito del Tesoro “Zero coupon” col sistema dell’asta marginale riferita al prezzo.

I Bot 6 mesi hanno scadenza 31/05/2012 (183 giorni), sono offerti per 8 miliardi di euro ed avevano fatto registrare rendimento medio ponderato pari al 3,535% nell’asta dello scorso ottobre (corrispondente al rendimento semplice netto minimo del 2,687% secondo Assiom Forex, una volta applicata la ritenuta fiscale e sottratte le commissioni bancarie massime). Nella mattinata di venerdi i Bot semestrali (ISIN IT0004776164, emissione 30/11/2011), collocati in prima tranche per l’intero importo offerto, hanno fatto segnare rendimento medio ponderato in fortissima salita al 6,504%, prezzo medio ponderato 96,8 ed hanno ricevuto richieste per oltre 11,73 miliardi di euro (rapporto di copertura 1,47). Il rendimento dei Bot 6 mesi, che rappresenta il massimo dall’introduzione della moneta unica, scende al rendimento semplice netto minimo del 5,251% secondo Assiom Forex, una volta applicata la ritenuta fiscale e sottratte le commissioni bancarie massime.

I Ctz (ISIN IT0004765183, quinta tranche) hanno decorrenza 30 settembre 2011 e scadenza 30 settembre 2013, sono emessi per importo nominale pari a 2 miliardi di euro ed avevano fatto registrare rendimento lordo pari al 4,628% nell’asta dell’ottobre scorso. Nella mattinata di venerdi i Ctz 24 mesi (emissione 30/09/2011), collocati per l’intero importo offerto (rapporto di copertura 1,59), hanno fatto segnare rendimento lordo in fortissima salita al 7,814% (massimo dall’introduzione dell’Euro), importo richiesto superiore a 3,188 miliardi di euro e prezzo di aggiudicazione pari a 87,1.

Fonte: Dipartimento del Tesoro

(per la prossima asta dei Bot 6 mesi e dei Ctz si legga “Asta Bot semestrali e Ctz del 28 dicembre 2011”)

Bot semestrali e Ctz in asta al 26 maggio 2011

Con regolamento 31 maggio 2011, il Mef ha disposto per giovedi 26/05/2011 l’asta per i Buoni Ordinari del Tesoro semestrali col sistema di collocamento dell’asta competitiva, e l’asta per i Certificati di credito del Tesoro “Zero coupon” col sistema dell’asta marginale.

I Bot 6 mesi hanno scadenza 30/11/2011 (183 giorni), sono offerti per 8 miliardi di euro ed avevano fatto registrare rendimento medio ponderato pari all’1,659% nell’ultima asta dello scorso 26 aprile. In mattinata i Bot semestrali (ISIN IT0004719297, 1° tranche, emissione 31/05/2011) hanno ricevuto richieste per oltre 13,585 miliardi di euro (rapporto di copertura 1,7 con offerta interamente assegnata) ed hanno fatto segnare rendimento medio ponderato stabile all’1,657%.

I Ctz (3° tranche, ISIN IT0004716327) hanno decorrenza 29 aprile 2011 e scadenza 30 aprile 2013, sono emessi per importo nominale pari a 2 miliardi di euro ed avevano fatto registrare rendimento lordo pari a 3,044% nell’ultima asta dello scorso 26 aprile. In mattinata i Ctz hanno ricevuto richieste per oltre 3,485 miliardi di euro (rapporto di copertura 1,74 con offerta interamente assegnata) ed hanno fatto segnare rendimento lordo in discesa al 2,851%.

Fonte: Dipartimento del Tesoro

(per l’asta dei Bot 6 mesi e dei Ctz al 27 giugno 2011 si veda: http://www.questidenari.com/?p=4481)


L’autore, Gianluca Libbi, nega ogni autorizzazione a copiare e ripubblicare, per intero ed in qualsiasi altro luogo, i testi presenti sul sito web “www.questidenari.com”. Leggere le informazioni di copyright per ulteriori dettagli.