Archivi tag: 15/9/2017

Previsioni Euribor del 15 settembre 2017

curva-dei-tassi-euribor-3-mesi-previsti-fino-al-2023-liffe-15-settembre-2017

I differenziali positivi che allontanano dall’asse orizzontale i tassi previsti a partire da marzo dell’anno prossimo sono dovuti in buona parte ai movimenti dei derivati di inizio settimana, particolarmente in ribasso martedi, quando ha perso forza l’uragano Irma e le Borse hanno dimenticato le tensioni internazionali per la Corea del Nord.tassi-euribor-3-mesi-previsti-fino-al-2023-liffe-15-settembre-2017

Confermato il tratto iniziale della curva, con l’Euribor 3 mesi di metà dicembre a -0,32% sempre in linea col fixing -0,329% del 15 settembre 2017, il parametro più utilizzato per indicizzare i mutui a tasso variabile è rivisto a -0,14% per marzo 2019.

Venerdi contribuiscono alle increspature di medio-lungo termine le dichiarazioni sul Tapering provenienti da un membro del board Bce.

Sfiora i quindici centesimi il rialzo dell’Euribor 3 mesi atteso per giugno 2023, in quota 1,12% da 0,975% dell’8 settembre.

Mercoledi, primo giorno del periodo corrente di mantenimento della riserva obbligatoria per le banche europee, nuovo massimo assoluto per l’utilizzo dei depositi overnight (609 miliardi di euro) e dei conti correnti presso Bce (1.300 mld).

In chiusura di settimana, con l’eccesso di liquidità nel sistema superiore ai 1.770 miliardi di euro, Euribor 1-6-12 mesi rispettivamente a -0,371%, -0,271% e -0,171% (fonte dati: Kairos Partners).

(per le attese della prossima settimana sui tassi variabili di mutui e obbligazioni: “Previsioni Euribor del 22 settembre 2017”)

Asta 28 maggio 2012: CTZ, BTP€i 5 anni e BTP€i 10 anni

Per lunedi 28 maggio 2012, con regolamento 31/05/2012, il MEF ha disposto il collocamento in asta marginale dei Certificati di credito del Tesoro “Zero coupon” e dei Buoni del Tesoro Poliennali indicizzati all’inflazione dell’Area Euro quinquennali e decennali.

I Ctz (decorrenza 31 maggio 2012, scadenza 30 maggio 2014) sono emessi in prima tranche per ammontare nominale da un minimo di 2,5 miliardi di euro ad un massimo di 3,5 miliardi di euro ed avevano fatto registrare rendimento lordo pari al 3,355% nell’asta dello scorso 24 aprile. Nella mattinata di lunedi i Ctz 24 mesi (ISIN IT0004820251), assegnati per l’importo offerto massimo (rapporto di copertura 1,66 derivante da richieste per quasi 5,795 miliardi di euro), hanno fatto segnare rendimento lordo in salita al 4,037% e prezzo di aggiudicazione pari a 92,40.

I seguenti titoli di Stato sono offerti per ammontare complessivo dell’emissione da un minimo di 500 milioni di euro ad un massimo di 750 milioni di euro.

I BTP€i 5 anni (ISIN IT0004682107, decorrenza 15 settembre 2010, scadenza 15 settembre 2016, cedola al tasso d’interesse reale 2,10% annuo pagabile semestralmente) sono offerti in nona tranche e, nell’asta dello scorso 24 febbraio, avevano fatto registrare rendimento lordo pari al 2,71%. I BTP€i 5 anni, nella mattinata di lunedi, hanno fatto segnare rendimento lordo in rialzo al 4,39%, prezzo di aggiudicazione 91,31 e rapporto di copertura 2,29 derivante da richieste per 958 milioni di euro (importo assegnato pari a 417,5 milioni di euro).

I BTP€i 10 anni (ISIN IT0004085210, decorrenza 15 marzo 2006, scadenza 15 settembre 2017, cedola al tasso d’interesse 2,1% annuo pagabile semestralmente) sono offerti in ventiquattresima tranche e, nell’asta del Tesoro dello scorso 24 aprile, avevano fatto registrare rendimento lordo pari al 3,88%. I BTP€i 10 anni (vita residua 5 anni), nella mattinata di lunedi, hanno fatto segnare rendimento lordo in rialzo al 4,6%, prezzo di aggiudicazione 88,61 e rapporto di copertura 2,64 derivante da richieste per 876,5 milioni di euro (importo assegnato pari a 332,5 milioni di euro).

Fonte: Dipartimento del Tesoro

(per la prossima asta dei Ctz e dei BTP€i 5 anni: “Asta 26 giugno 2012: CTZ, BTP€i 5 anni e BTP€i 15 anni“)

Ctz e BTP€i 10 anni: asta del 24 aprile 2012

Per martedi 24 aprile 2012, con regolamento 30 aprile 2012, il MEF ha disposto il collocamento in asta marginale dei Certificati di credito del Tesoro “Zero coupon” e dei Buoni del Tesoro Poliennali indicizzati all’inflazione dell’Area Euro decennali.

I Ctz (ISIN IT0004793045, decorrenza 31 gennaio 2012, scadenza 31 gennaio 2014) sono emessi in settima tranche per ammontare nominale da un minimo di 1,5 miliardi di euro ad un massimo di 2,5 miliardi di euro ed avevano fatto registrare rendimento lordo pari al 2,352% nell’asta dello scorso 27 marzo. Nella mattinata di martedi i Ctz 24 mesi, assegnati per l’importo offerto massimo (rapporto di copertura 1,79 derivante da richieste per 4,488 miliardi di euro), hanno fatto segnare rendimento lordo in salita al 3,355% e prezzo di aggiudicazione pari a 94,37.

I seguenti titoli di Stato sono offerti per ammontare complessivo dell’emissione da un minimo di 500 milioni di euro ad un massimo di 1 miliardo di euro.

I BTP€i 10 anni (ventiduesima tranche, ISIN IT0004085210, decorrenza 15 marzo 2006, scadenza 15 settembre 2017, cedola al tasso d’interesse 2,1% annuo pagabile semestralmente), nell’asta del Tesoro dello scorso 27 maggio 2010, avevano fatto registrare rendimento lordo pari al 2,04%. I BTP€i decennali (vita residua 5 anni), nella mattinata di martedi, hanno fatto segnare rendimento lordo in salita al 3,88%, prezzo di aggiudicazione 91,62 e rapporto di copertura 2,13 derivante da richieste per oltre 1,066 miliardi di euro (importo assegnato pari a 501 milioni di euro).

I BTP€i 10 anni (ventiseiesima tranche, ISIN IT0004380546, decorrenza 15 marzo 2008, scadenza 15 settembre 2019, cedola al tasso d’interesse reale 2,35% annuo pagabile semestralmente) avevano fatto registrare rendimento lordo pari al 3,06% nell’asta dello scorso 27 marzo. I BTP€i decennali (vita residua 7 anni), nella mattinata di martedi, hanno fatto segnare rendimento lordo in salita al 4,32%, prezzo di aggiudicazione 87,90 e rapporto di copertura 2,24 derivante da richieste per 989 milioni di euro (importo assegnato pari a 441,5 milioni di euro).

Fonte: Dipartimento del Tesoro

(per la prossima asta dei Ctz e dei BTP€i 10 anni a scadenza 2017: “Asta 28 maggio 2012: CTZ, BTP€i 5 anni e BTP€i 10 anni”)

(per la prossima asta dei BTP€i 10 anni a scadenza 15 settembre 2019: “Asta 28 agosto: CTZ, BTP€i 5 anni e BTP€i 10 anni“)


L’autore, Gianluca Libbi, nega ogni autorizzazione a copiare e ripubblicare, per intero ed in qualsiasi altro luogo, i testi presenti sul sito web “www.questidenari.com”. Leggere le informazioni di copyright per ulteriori dettagli.