Archivi tag: 14/4/2011

Asta del Tesoro 14 luglio 2011: Btp a 5, 10 e 15 anni

Il MEF ha disposto per giovedi 14 luglio 2011 l’asta marginale dei Buoni del Tesoro Poliennali con regolamento 18/07/2011.

I Btp 5 anni (ISIN IT0004712748, decorrenza 15 aprile 2011, scadenza 15 aprile 2016) sono offerti in settima tranche al tasso d’interesse annuo lordo del 3,75%, e nella precedente asta del giugno scorso avevano fatto segnare rendimento lordo del 3,9%. I titoli di Stato sono offerti per un ammontare nominale dell’emissione da un minimo di 750 milioni di euro ad un massimo di 1,25 miliardi di euro. I Btp quinquennali, nella mattinata di giovedi, hanno fatto registrare rendimento lordo in forte salita al 4,93% (+1,03%) scaturito da richieste per oltre 2,414 miliardi di euro (rapporto di copertura 1,93 con offerta massima interamente assegnata).

I Btp 15 anni (ISIN IT0004644735, decorrenza 1° settembre 2010, scadenza 1° marzo 2026) sono offerti in ottava tranche al tasso d’interesse annuo lordo del 4,5%, e nella precedente asta del marzo scorso avevano fatto segnare rendimento lordo del 5,34%. I titoli di Stato sono offerti per un ammontare nominale dell’emissione da un minimo di 750 milioni di euro ad un massimo di 1,75 miliardi di euro. I Btp a 15 anni, nella mattinata di giovedi, hanno fatto registrare rendimento lordo in salita al 5,90% (+0,56%) scaturito da richieste per oltre 2,552 miliardi di euro (rapporto di copertura 1,49 con quasi 1,716 miliardi di euro assegnati).

I seguenti titoli di Stato, non più in corso di emissione, sono offerti complessivamente per un ammontare nominale dell’emissione da un minimo di 1,5 miliardi di euro ad un massimo di 2 miliardi di euro.

Per i prestiti non più in corso di emissione, i Btp 10 anni (ISIN IT0004164775, decorrenza 1° agosto 2006, scadenza 1° febbraio 2017) sono offerti in diciassettesima tranche al tasso d’interesse annuo lordo del 4%, e nella precedente asta del giugno 2010 avevano fatto segnare rendimento lordo del 3,32%. I Btp decennali off-the-run (vita residua 6 anni), nella mattinata di giovedi, hanno fatto registrare rendimento lordo in salita al 4,93% (+1,61%) scaturito da richieste per oltre 1,747 miliardi di euro (rapporto di copertura 2,29 con 763,4 milioni di euro assegnati).

Per i prestiti non più in corso di emissione, i Btp 15 anni (ISIN IT0004356843, decorrenza 1° febbraio 2008, scadenza 1° agosto 2023) sono offerti in ventesima tranche al tasso d’interesse annuo lordo del 4,75%, e nella precedente asta dell’aprile scorso avevano fatto segnare rendimento lordo del 4,88%. I Btp a 15 anni off-the-run (vita residua 12 anni), nella mattinata di giovedi, hanno fatto registrare rendimento lordo in salita al 5,64% (+0,76%) scaturito da richieste per oltre 1,856 miliardi di euro (rapporto di copertura 1,5 con quasi 1,237 miliardi di euro assegnati).

Fonte: Dipartimento del Tesoro

(per l’asta dei Btp 5 anni del 13 settembre 2011 si veda http://www.questidenari.com/?p=5045)

(per la prossima asta dei Btp 5 anni a scadenza 2016 si legga “Asta del 30 gennaio 2012: Btp 5 anni e Btp quinquennali non più in corso d’emissione; Btp 10 anni e Btp decennali non più in corso d’emissione”)

(per la prossima asta dei Btp 10 anni a scadenza febbraio 2017 si legga “Asta del 14 febbraio 2012: Btp 3 anni, Btp 5 anni e Btp 10 anni non più in corso d’emissione”)

(per la prossima asta dei Btp 15 anni off-the-run ISIN IT0004356843: “Asta del 12 aprile 2012: Btp 3 anni, Btp 5 anni e Btp 15 anni non più in corso d’emissione”)

(per la prossima asta dei Btp 15 anni – ISIN IT0004644735: “Asta del 13 settembre 2012: Btp 3 anni,Btp 15 anni e Btp 15 anninon più in corso d’emissione“)

Btp 5 anni e Btp 30 anni nell’asta del 13 maggio

Il MEF ha disposto per oggi 13/05/2011 l’asta marginale dei Buoni del Tesoro Poliennali con regolamento 17 maggio 2011.

I Btp 5 anni (ISIN IT0004712748, decorrenza 15 aprile 2011, scadenza 15 aprile 2016) sono offerti in 3° tranche da un minimo di 2,5 ad un massimo di 3,5 miliardi di euro al tasso d’interesse annuo lordo del 3,75%, e nella precedente asta del 14 aprile 2011 avevano fatto segnare rendimento lordo del 3,83%. I Btp quinquennali, in mattinata, hanno fatto registrare rendimento lordo al 3,77%, in lieve calo (-0,06%), scaturito da richieste per oltre 4,94 miliardi di euro che pongono il rapporto di copertura a 1,45 (assegnati oltre 3,41 miliardi di euro).

I Btp 30 anni (ISIN IT0004532559, decorrenza 1° settembre 2009, scadenza 1° settembre 2040) sono offerti in 14° tranche da un minimo di 1 ad un massimo di 1,75 miliardi di euro al tasso d’interesse annuo lordo del 5%, e nella precedente asta del 14 e 15 febbraio 2011 avevano fatto segnare rendimento lordo del 5,51%. I Btp trentennali, in mattinata, hanno fatto registrare rendimento lordo al 5,43%, in lieve calo (-0,08%), scaturito da richieste per oltre 2,25 miliardi di euro che pongono il rapporto di copertura a 1,29 (offerta massima interamente assegnata).

Fonte: Dipartimento del Tesoro

(per l’asta dei Btp 5 anni del 14 giugno 2011 si veda http://www.questidenari.com/?p=4374)

(per la prossima asta dei Btp 30 anni con ISIN IT0004532559 e scadenza settembre 2040 si legga: “Asta 13 febbraio 2013: Btp 3 anni, Btp 30 anni, CCTeu e Btp 15 anni non più in corso d’emissione“)

Btp quinquennali e Btp 15 anni nell’asta del Tesoro del 14 aprile

Il MEF ha disposto per oggi 14 aprile 2011 l’asta marginale dei Buoni del Tesoro Poliennali con regolamento 18 aprile 2011.

I Btp 5 anni (ISIN IT0004712748) hanno decorrenza 15 aprile 2011, scadenza 15 aprile 2016 e sono offerti da un minimo di 3,5 ad un massimo di 4,5 miliardi di euro in 1° tranche al tasso d’interesse annuo lordo del 3,75%. Il rendimento lordo del 3,83%, in lieve ribasso rispetto al 3,9% di marzo, è scaturito da richieste per 5,64 miliardi di euro (rapporto di copertura 1,25 con collocamento al massimo dell’offerta, buono se si considera la ricomparsa dei timori per i periferici – fonte: Reuters Italia).

I Btp 15 anni (ISIN IT0004356843) hanno decorrenza 1 febbraio 2008, scadenza 1 agosto 2023, sono offerti da un minimo di 1 ad un massimo di 1,5 miliardi di euro in 18° tranche al tasso d’interesse annuo lordo del 4,75% ed avevano fatto registrare rendimento lordo pari al 3,98% nell’ultima asta dell’ottobre 2010. Il rendimento lordo del 4,88%, in lieve rialzo per il titolo off-the-run a vita residua 12 anni, è scaturito da richieste per oltre 2,41 miliardi di euro (rapporto di copertura 1,61 con collocamento al massimo dell’offerta).

Fonte: Dipartimento del Tesoro

(per l’asta dei Btp 5 anni del 13 maggio 2011 si legga http://www.questidenari.com/?p=4160)

(per l’asta dei Btp 15 anni del 14 luglio 2011, titoli a scadenza 2026 e titoli a scadenza 2023, si legga http://www.questidenari.com/?p=4614)