Spese di ristrutturazione edilizia: detrazione Irpef, beneficiari e intestazione di bonifico e fattura


Ascolta con webReader

Il decreto legge n. 63/2013 ha esteso alle spese effettuate entro il 31 dicembre 2013 i benefici introdotti dal decreto legge n. 83/2012 che ha innalzato la misura della detrazione fiscale al 50% (in luogo di quella ordinaria del 36%) e l’importo massimo di spesa ammessa ad euro 96.000 per unità immobiliare (dai precedenti 48.000 euro). Col decreto legge n. 201/2011, dal 1° gennaio 2012 il bonus fiscale sulle ristrutturazioni edilizie è stato inserito in maniera permanente tra gli oneri detraibili dall’Irpef.

Pertanto la detrazione al 50% delle spese sostenute (col massimo di 96.000 euro per ciascuna unità immobiliare comprensivo delle spese sostenute negli anni precedenti in caso di mera prosecuzione dei lavori) è valida nel periodo d’imposta 2013, mentre dal 1° gennaio 2014 la detrazione tornerà alla misura ordinaria del 36% con il limite di 48.000 euro per unità immobiliare.

Per gli interventi di ristrutturazione realizzati su immobili residenziali adibiti promiscuamente all’esercizio di attività commerciale, arti o professioni, la detrazione spetta nella misura ridotta del 50%.

L’agevolazione può essere richiesta per le spese sostenute nell’anno, secondo il criterio di cassa.

La detrazione spetta in 10 quote annuali di pari importo, nell’anno in cui è sostenuta la spesa e nei successivi.

L’ammontare complessivo della spesa viene suddiviso fra tutti gli aventi diritto alla detrazione che hanno sostenuto la stessa spesa.

Beneficiari della detrazione sulle spese di ristrutturazione sono tutti coloro che, a prescindere dalla residenza nel territorio dello Stato, risultano assoggettati all’imposta sul reddito delle persone fisiche (Irpef).

L’agevolazione riguarda i proprietari degli immobili ed i titolari di diritti reali/personali di godimento sugli immobili che sostengono le suddette spese:

-        proprietari o nudi proprietari,

-        titolari di un diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione o superficie),

-        locatari o comodatari,

-        soci di cooperative divise e indivise,

-        imprenditori individuali (per gli immobili non rientranti fra i beni strumentali o merce)

-        soggetti indicati nell’art. 5 del Tuir che producono redditi in forma associata (società semplici, in nome collettivo, in accomandita semplice e soggetti a questi equiparati, imprese familiari) alle stesse condizioni previste per gli imprenditori individuali.

L’agevolazione spetta pure al familiare convivente del possessore o detentore dell’immobile oggetto dell’intervento, purché sostenga le spese e siano a lui intestati bonifici e fatture, ed a colui che esegue in proprio i lavori sull’immobile (limitatamente alle spese di acquisto dei materiali utilizzati).

(continua “Detrazione Irpef per interventi di ristrutturazione edilizia, manutenzione ordinaria e straordinaria: spese ammesse e interessi passivi sul mutuo“)


L’autore, Gianluca Libbi, nega ogni autorizzazione a copiare e ripubblicare per intero i testi presenti su questo sito web, "www.questidenari.com", in qualsiasi altro luogo. Leggere le informazioni di copyright per ulteriori dettagli.

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

24option
 
Se non riesci a visualizzare correttamente questa email o se stai usando un dispositivo mobile clicca qui
24option
Tu scegli l'offerta e noi ti guideremo sui mercati!
50% DI BONUS o 100% DI BONUS 50% DI BONUS o 100% DI BONUS
Segui questi 3 semplici passi
Fai il tuo primo passo per migliorare il tuo trading. Scegli un'offerta, 50% o 100% di bonus?
 
Per i termini e condizioni del bonus, consulta il sito web

Informativa generale sul rischio: Il trading con opzioni binarie comporta un elevato grado di rischio tra cui la perdita dell'intero importo investito e pertanto non è adatto a tutti gli investitori. Il cliente non deve investire più di quanto si può permettere di perdere. Prima di decidere di fare trading è necessario prendere coscienza di tutti i rischi associati con il trading con opzioni binarie e richiedere un parere di un consulente finanziario indipendente e dotato di opportuna licenza. In nessuna circostanza potremo essere ritenuti responsabili da persone o altri soggetti per (a) danni o perdite causate interamente o solamente in parte da, derivanti da, o legate a transazioni in opzioni binarie o (b) qualsivoglia danno diretto, indiretto, speciale, consequenziale o incidentale. Soggetto a termini e condizioni. Consulta il sito completo per ulteriori info.
24option.com è un marchio operato e di proprietà di Rodeler Limited, una società di servizi finanziari registrata a Cipro (HE312820) autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities Exchange Commission con numero di licenza 207/13. Rodeler Limited ha sede a 39 Kolonakiou Street, FREMA PLAZA, First Floor, 4103 Ayios Athanasios, Limassol Cyprus.
Se desideri annullare la tua iscrizione, clicca qui