Scendono i rendimenti dei Btp a 10 anni. Il nuovo Btp 3 anni all’asta del 28 ottobre

Accoglienza discreta nel complesso, ma inferiore alle attese per il triennale di nuova emissione, riservata ai Btp questa mattina del 28 ottobre 2010 in asta del Tesoro: nonostante il mercato abbia riscoperto le recenti diffidenze nei confronti degli emittenti periferici, la domanda per il debito italiano può considerarsi soddisfacente (fonte: Reuters Italia).

In particolare, il Btp 10 anni (V° tranche, data emissione 01/09/2010, scadenza 01/03/2021, regolamento 01/11/2010) ha fatto segnare rendimento lordo al 3,89% (praticamente uguale a quello di settembre al 3,90%) e rapporto 1,41 tra importi domandati e assegnati espressi in euro; il Btp 3 anni (I° tranche, data emissione e regolamento 01/11/2010, scadenza 01/11/2013) ha fatto registrare rendimento lordo al 2,32% (era al 2,21% sul vecchio triennale a settembre) e bid-to cover pari a 1,347 – fonte: Dipartimento del Tesoro.

(per l’asta Tesoro dei Btp triennali e decennali del 29 novembre 2010: http://www.questidenari.com/?p=3372)

Lascia un commento


L’autore, Gianluca Libbi, nega ogni autorizzazione a copiare e ripubblicare, per intero ed in qualsiasi altro luogo, i testi presenti sul sito web “www.questidenari.com”. Leggere le informazioni di copyright per ulteriori dettagli.