Previsioni Euribor del 31 luglio 2015

Torna a diminuire il tasso Euribor 3 mesi, fissato a -0,023% il 31/07/2015, e scende ancora l’Euribor 1 mese (-0,075%): si alleggerisce progressivamente la quota interessi pagata da coloro che hanno concordato con l’istituto di credito un mutuo a tasso variabile.

Completa la descrizione del trend al ribasso nelle ultime sedute l’Euribor 6-12 mesi a 0,048% e 0,167% (fonte dati: Aritma).

Oscillazioni minime per l’Euribor 1 settimana che giovedi è sceso a -0,131%.

tassi Euribor 3 mesi previsti fino al 2021 (Liffe, 31 luglio 2015)Come si nota dalla tabella dei tassi previsti, le variazioni che nel corso della settimana sono state prodotte sulle scadenze di breve termine superano quelle relative ai successivi due anni e mezzo.

La ripresa della crescita per l’ammontare della liquidità sistemica, stimata +40 miliardi di euro e non imputabile alle aste settimanali Bce ma piuttosto agli acquisti continuativi di obbligazioni da parte dello stesso istituto centrale, ha prodotto una lievissima accelerazione dell’andamento discendente dei tassi interbancari e quindi ha influenzato i tassi attesi più vicini nella scaletta.

Invece la trascurabile incidenza degli ultimi dati in salita per l’indice Ifo ed il movimento opposto registrato per i tassi future dopo la crescita dei prezzi al consumo in Germania e dell’economic sentiment della zona euro motivano quanto accaduto per le scadenze successive. Neppure il mantenimento dei tassi base Usa, accompagnato dalla sottolineatura sul miglioramento nel mercato del lavoro che potrebbe far presagire un cambiamento di politica monetaria Fed già alla fine dell’estate, sembra aver inciso fino a giovedi.

Infine Liffe piuttosto apatico venerdi, quando la stima flash dell’inflazione nella zona euro a luglio è rimasta invariata allo 0,2% secondo Eurostat.

curva dei tassi Euribor 3 mesi previsti fino al 2021 (Liffe, 31 luglio 2015)

Il tasso Euribor 3 mesi, in base ai derivati contrattati a Londra il 31 luglio 2015, si manterrà costante a -0,025% da metà settembre fino al termine dell’anno e poi inizierà a risalire con lentezza per tornare a quotazioni positive soltanto al termine del Quantative Easing programmato (0,005% a settembre 2016).

Euribor 3 mesi in quota 1% a metà dell’anno 2020 e, in generale, curva dei tassi molto simile a quella di sette giorni prima.

Giovedi scorso depositi overnight usati per 126 miliardi di euro e conti correnti presso Bce per 417 miliardi.

(per le attese della prossima settimana sui tassi variabili di mutui e obbligazioni: “Previsioni Euribor del 7 agosto 2015”)

Lascia un commento


L’autore, Gianluca Libbi, nega ogni autorizzazione a copiare e ripubblicare, per intero ed in qualsiasi altro luogo, i testi presenti sul sito web “www.questidenari.com”. Leggere le informazioni di copyright per ulteriori dettagli.