Previsioni Euribor del 29 marzo 2018

curva-dei-tassi-euribor-3-mesi-previsti-fino-al-2024-liffe-29-marzo-2018

Anche la settimana che precede la Pasqua presenta una situazione di breve termine invariata.tassi-euribor-3-mesi-previsti-fino-al-2024-liffe-29-marzo-2018

Sul medio-lungo, invece, le limature progressive che arrivano oltre gli 8 centesimi in sei giorni derivano dal clima di sfiducia che inizia ad avvertirsi con maggiore evidenza sui mercati finanziari.

Si percepisce il pericolo delle guerre commerciali che costituirebbero un freno alla crescita delle economie mondiali, attraverso il coinvolgimento di aree economiche molto estese che fanno da traino ad altre ugualmente molto importanti.

Passano in secondo piano le politiche monetarie delle principali banche centrali, improntate all’assorbimento della liquidità o alla comunicazione soft della fine dell’era espansiva, tanto che l’inflazione tedesca deludente non pesa sulle contrattazioni degli operatori del Liffe.

L’Euribor 3 mesi, fissato a -0,328% il 29 marzo 2018, rimarrà in quota -0,3% fino a dicembre, poi salirà con maggiore impeto da marzo prossimo fino al termine dell’anno 2021 (0,825%).

E’ disponibile in scaletta un nuovo valore che segnala ancora crescita del tasso variabile per l’indicizzazione di mutui e obbligazioni: quota 1,375% per marzo 2024.

Giovedi sull’interbancario Euribor 1-6-12 mesi rispettivamente a -0,372%, -0,271% e -0,19%.

Depositi overnight usati per 673 miliardi di euro e conti correnti presso Bce per 1.250 mld.

(per le attese della prossima settimana sui tassi variabili di mutui e obbligazioni: “Previsioni Euribor del 6 aprile 2018”)

Lascia un commento


L’autore, Gianluca Libbi, nega ogni autorizzazione a copiare e ripubblicare, per intero ed in qualsiasi altro luogo, i testi presenti sul sito web “www.questidenari.com”. Leggere le informazioni di copyright per ulteriori dettagli.