Previsioni Euribor del 29 luglio 2016

Mercoledi scorso, nel primo giorno del nuovo periodo di mantenimento della riserva obbligatoria per le banche europee, ha superato quota mille miliardi di euro il totale degli utilizzi per i depositi overnight e per i conti correnti presso Bce: la liquidità abbondante ha portato al nuovo minimo storico l’Euribor 3 mesi (-0,298%) che poi chiude la settimana invariato a sette giorni su quota -0,297% (29/07/2016). tassi Euribor 3 mesi previsti fino al 2022 (Liffe, 29 luglio 2016)

Stabili nel corso della settimana i tassi Euribor 1-12 mesi che chiudono rispettivamente a -0,371% e -0,049% (fonte dati: Aritma). Euribor 6 mesi a -0,186%.

Brevissimo poco sopra i minimi.

Tassi future limati lunedi e mercoledi quando, nell’ordine, l’indice di fiducia Ifo di luglio è risultato in calo rispetto a giugno e la Federal Reserve ha confermato i saggi base.

Venerdi, quindi, i derivati del Liffe rimangono sostanzialmente invariati dopo i dati Eurostat sul Pil, in rallentamento nel secondo trimestre e su base annua, e sull’inflazione preliminare in lieve aumento (inclusa quella core) su base annua. Nel finale di seduta: limature per i tassi previsti sul medio-lungo termine a causa della delusione per il Pil Usa del secondo trimestre.

curva dei tassi Euribor 3 mesi previsti fino al 2022 (Liffe, 29 luglio 2016)

Il 29 luglio 2016 i tassi impliciti nei futures sull’Euribor 3 mesi indicano un sostanziale mantenimento delle attese sul breve termine; da -0,31% di settembre, il parametro più utilizzato per l’indicizzazione dei mutui a tasso variabile scenderebbe fino al minimo -0,38% nel secondo trimestre del 2018.

Euribor 3 mesi di nuovo ai livelli attuali a fine 2019 e col segno positivo a metà 2021 (0,025%), undici centesimi sotto la previsione di venerdi scorso.

(per le attese della prossima settimana sui tassi variabili di mutui e obbligazioni: “Previsioni Euribor del 5 agosto 2016”)

Lascia un commento


L’autore, Gianluca Libbi, nega ogni autorizzazione a copiare e ripubblicare, per intero ed in qualsiasi altro luogo, i testi presenti sul sito web “www.questidenari.com”. Leggere le informazioni di copyright per ulteriori dettagli.