Previsioni Euribor del 29 gennaio 2016

curva dei tassi Euribor 3 mesi previsti fino al 2021 (Liffe, 29 gennaio 2016)A una settimana dal nulla di fatto per la Banca centrale europea, e subito dopo il meeting della Federal Reserve giunta alle stesse conclusioni per la delusione sui consumi interni, la curva dei tassi attesi si allontana dall’asse orizzontale per i prossimi mesi e mantiene nel complesso la forma parabolica: concavità rivolta verso l’alto, ad indicare la continuazione della discesa per l’Euribor 3 mesi fissato a -0,162% il 29 gennaio 2016, e punto di minimo visto a -0,34% per metà dicembre (una delle cinque nuove scadenze sotto quota -0,3%).tassi Euribor 3 mesi previsti fino al 2021 (Liffe, 29 gennaio 2016)

La seduta di venerdi è stata la più intensa sul piano dei rialzi per il mercato dei futures di Londra, dopo la sorpresa del taglio dei tassi in territorio negativo per la Banca centrale del Giappone e la risalita a +0,4% per l’inflazione flash nella zona Euro a gennaio.

Le differenze a sette giorni, che abbassano la curva sul breve termine e sul medio-lungo rispettando quasi fedelmente il canone della progressività crescente, confermano l’attesa per le prossime manovre ultraespansive perché conducono a valori al di sotto dell’attuale deposit rate, ignorano il calo dell’indice Ifo tedesco sulla fiducia degli imprenditori in Germania e tengono conto della diminuzione prolungata dei tassi sul mercato interbancario. Euribor 3 mesi previsto a -0,31% a metà anno (-0,045%) e poi a -0,33% a marzo dell’anno prossimo (-0,045%), positivo allo 0,045% per marzo 2019 (-9 punti base) e mai sopra l’1% nell’orizzonte temporale di riferimento secondo le estrapolazioni del 29/01/2016.

Mercoledi scorso, primo giorno del nuovo periodo di mantenimento della riserva obbligatoria, ennesimo balzo per il totale dei depositi overnight e dei conti correnti presso Bce a quota 767 miliardi di euro nell’analisi dei dati da inizio 2014.

Eccesso di liquidità nel sistema attorno ai 635 miliardi che, in linea con le cifre delle ultime settimane, schiaccia verso il basso il tasso Euribor 1 mese (-0,229%).

Venerdi Euribor 6-12 mesi a -0,089% e 0,015% (fonte dati: Aritma).

Brevissimo stabile poco sopra i minimi.

(per le attese della settimana prossima sui tassi variabili di mutui e obbligazioni: “Previsioni Euribor del 5 febbraio 2016”)

Lascia un commento


L’autore, Gianluca Libbi, nega ogni autorizzazione a copiare e ripubblicare, per intero ed in qualsiasi altro luogo, i testi presenti sul sito web “www.questidenari.com”. Leggere le informazioni di copyright per ulteriori dettagli.