Previsioni Euribor del 27 febbraio 2015

A poche ore dalla riunione del consiglio direttivo Bce del 5 marzo, quando dovrebbero emergere dettagli tecnici sulla data iniziale del Quantitative Easing, non ci sono circostanze di rilievo che turbano la tranquillità del mercato interbancario: l’Euribor 3 mesi, fissato venerdi 27/02/2015 a 0,039%, in settimana ha seguito il trend calante dei tassi sulle scadenze 6-12 mesi (0,11% e 0,233%) grazie all’ampia liquidità erogata coi p/t a sette e novantuno giorni, sostitutiva di quella restituita per 83 miliardi di euro (residua Ltro 2012). L’Euribor 1 mese, sotto zero nelle ultime due sedute, chiude a -0,005% (fonte dati: Aritma).

Brevissimo stabile e negativo fino a giovedi.

Quasi sempre contrassegnate dalla salita dei futures, le sedute sul mercato di Londra hanno evidenziato già da lunedi l’immediato ripensamento sui tassi più vicini in scaletta e la trascuratezza delle informazioni positive di provenienza Ifo tedesco, in rialzo a febbraio, e indicatori sulla fiducia di consumatori ed imprese di commercio al dettaglio (Economic Sentiment Indicator calcolato dalla Commissione europea). L’attenzione, come ovvio, è fortemente puntata sugli acquisti di titoli pubblici europei e solo in parte sull’atteggiamento della banca centrale americana che non affretta l’avvio della politica monetaria restrittiva.

Dal grafico si osservano il generale movimento di contrazione delle attese sui tassi rispetto a venerdi scorso, in particolare l’azzeramento dell’Euribor 3 mesi in corrispondenza del periodo tra settembre prossimo e marzo 2016, e la maggiore incidenza delle limature sul breve termine (oltre cinque centesimi per metà giugno: 0,005%) piuttosto che sulle scadenze 2016.

Il 27 febbraio 2015 l’Euribor 3 mesi è visto superare quota 0,2% soltanto nel 2018.

Depositi overnight giovedi usati per 34 miliardi di euro; conti correnti presso Bce a quota 230 mld.

(per le attese della prossima settimana sui tassi variabili di mutui e obbligazioni: “Previsioni Euribor e Irs del 6 marzo 2015”)

Lascia un commento


L’autore, Gianluca Libbi, nega ogni autorizzazione a copiare e ripubblicare, per intero ed in qualsiasi altro luogo, i testi presenti sul sito web “www.questidenari.com”. Leggere le informazioni di copyright per ulteriori dettagli.