Previsioni Euribor del 17 marzo 2017

curva-dei-tassi-euribor-3-mesi-previsti-fino-al-2022-liffe-17-marzo-2017

Per due volte al minimo storico, nel corso della settimana l’Euribor 3 mesi non scende mai sotto questa soglia e chiude a -0,329% in data 17/03/2017.tassi-euribor-3-mesi-previsti-fino-al-2022-liffe-17-marzo-2017

La curva tassi previsti, invece, subisce un progressivo movimento al ribasso che incide a partire dalla scadenza di settembre e culmina con le scadenze di medio-lungo termine, dove le variazioni sono quantificate attorno agli undici centesimi su base sette giorni.

Decisive per il Liffe le sedute di metà settimana, quando non sono state deluse le attese per il rialzo dei tassi base da parte della Federal Reserve né per la lettura finale dell’inflazione eurozona, confermata al 2% a febbraio.

La curva dei tassi impliciti nei derivati del mercato di Londra presenta andamento monotono crescente: Euribor 3 mesi visto il 17 marzo 2017 a -0,215% per fine anno, positivo nel 2019 e a quota 0,555% per marzo 2021.

Euribor 6 mesi piatto in settimana a -0,241%; Euribor 1 mese ed Euribor 12 mesi variati per un solo millesimo (ma col segno opposto) rispettivamente a -0,371% e -0,109% (fonte dati: Aritma).

Depositi overnight usati giovedi per 452 miliardi di euro e conti correnti presso Bce per 1.024 miliardi, dopo il nuovo record stabilito a inizio periodo di mantenimento della riserva obbligatoria col totale di quasi 1.500 miliardi.

(per le attese della prossima settimana sui tassi variabili di mutui e obbligazioni: “Previsioni Euribor del 24 marzo 2017”)

Lascia un commento


L’autore, Gianluca Libbi, nega ogni autorizzazione a copiare e ripubblicare, per intero ed in qualsiasi altro luogo, i testi presenti sul sito web “www.questidenari.com”. Leggere le informazioni di copyright per ulteriori dettagli.