Previsioni Euribor del 13 ottobre 2017

Mentre sul mercato interbancario i tassi appaiono sclerotizzati dall’enorme mole di liquidità che fossilizza a -0,329% l’Euribor 3 mesi (fixing 13/10/2017) e l’Euribor 12 mesi a -0,181%, sul mercato dei derivati di Londra le ultime sedute sono state movimentate al rialzo.

curva-dei-tassi-euribor-3-mesi-previsti-fino-al-2023-liffe-13-ottobre-2017

tassi-euribor-3-mesi-previsti-fino-al-2023-liffe-13-ottobre-2017Hanno giovato le parole ripetitive di Draghi espresse a Washington circa i tassi d’interesse che resteranno bassi “ben dopo” la conclusione del programma di acquisti in titoli, come pure ha esercitato pressioni la comunicazione del Dipartimento del Lavoro degli Stati Uniti sull’indice grezzo dei prezzi al consumo cresciuto meno delle attese a settembre.

Le aspettative di breve termine appaiono limate fino a due centesimi con quota -0,275% di settembre prossimo e, nel complesso, l’intera curva dei tassi impliciti nei futures sull’Euribor 3 mesi, in data 13 ottobre 2017, si presenta più vicina dall’asse orizzontale pur mantenendo il proprio andamento crescente. Le variazioni negative a sette giorni sono progressive fino al termine dell’anno 2022, quando l’Euribor 3 mesi sarà pari a 0,915%.

Euribor 3 mesi visto a 0,16% a metà 2020.

Euribor 1-6 mesi rispettivamente a -0,371% e -0,274% (fonte dati: Aritma).

Giovedi depositi giornalieri usati per 657 miliardi di euro e conti correnti presso Bce per 1.272 miliardi.

(per le attese della prossima settimana sui tassi variabili di mutui e obbligazioni: “Previsioni Euribor del 20 ottobre 2017”)

Lascia un commento


L’autore, Gianluca Libbi, nega ogni autorizzazione a copiare e ripubblicare, per intero ed in qualsiasi altro luogo, i testi presenti sul sito web “www.questidenari.com”. Leggere le informazioni di copyright per ulteriori dettagli.