Previsioni Euribor del 13 aprile 2018

curva-dei-tassi-euribor-3-mesi-previsti-fino-al-2024-liffe-13-aprile-2018

Le scadenze immediatamente successive al termine prestabilito del Quantitative Easing, pur interessate dall’intervento di un consigliere Bce, l’austriaco Nowotny secondo cui non potrà essere escluso un rialzo di 20 punti base per il tasso sui depositi bancari, si collegano a previsioni del tasso Euribor 3 mesi inalterate a seguito del chiarimento secondo cui la posizione assunta è personale e non rappresenta l’orientamento dell’istituto.tassi-euribor-3-mesi-previsti-fino-al-2024-liffe-13-aprile-2018

Dal fixing -0,329% del 13 aprile 2018, l’Euribor 3 mesi è visto sempre molto stabile, in quota -0,3% al termine dell’anno.

Anche il resto della scaletta descrive la conferma dei tassi future a sette giorni per l’incertezza degli operatori che hanno assistito all’evoluzione dello scontro politico tra super potenze, premonitore di quello militare in Siria, e che non hanno potuto disporre di informazioni dettagliate per soppesare l’impatto economico dei nuovi dazi minacciati. Non è stata segnalata prudenza per la produzione industriale europea in calo a febbraio sotto le attese.

Dall’instabilità dei listini sono scaturiti differenziali nulli sul medio termine dove, nella seconda metà dell’anno 2019, i tassi impliciti nei futures sull’Euribor 3 mesi transitano dal territorio negativo (-0,075%) a quello positivo (0,025%).

Chiudono sul mercato interbancario i tassi Euribor 1-6-12 mesi rispettivamente a -0,371%, -0,271% e -0,19%.

Depositi overnight usati giovedi per 677 miliardi di euro e conti correnti presso Bce per 1.304 mld.

(per le attese della prossima settimana sui tassi variabili di mutui e obbligazioni: “Previsioni Euribor del 20 aprile 2018”)

Lascia un commento


L’autore, Gianluca Libbi, nega ogni autorizzazione a copiare e ripubblicare, per intero ed in qualsiasi altro luogo, i testi presenti sul sito web “www.questidenari.com”. Leggere le informazioni di copyright per ulteriori dettagli.