Previsioni Euribor 3 mesi dell’11 maggio 2012

La notizia della settimana è rappresentata dallo stop subìto nell’ultima seduta dall’Euribor 3 mesi (base 360), fissato a 0,69% venerdi 11 maggio 2012, a termine di una discesa ininterrotta che aveva avuto inizio il 20 dicembre scorso da quota 1,418%.

Si fermano anche le scadenze a 6 e 12 mesi, mentre l’Euribor 1 mese acquista un millesimo (Eonia 0,348% il 10 maggio).

Giovedi scorso depositi presso la Bce in contrazione a 702,734 miliardi di euro, ma il motivo è da ricercarsi nell’inizio del periodo di mantenimento della riserva obbligatoria caratterizzato da volumi sotto la media. In contrazione anche lo spread Euribor-Ois, venerdi mattina a 37 punti base (dai 38 del giorno prima) e in discesa a -61,55% da inizio anno.

Più movimentato, invece, il fine settimana del mercato Liffe dove gli operatori hanno rivisto al rialzo tutte le scadenze fino a metà 2016, influenzati dalla crisi politica ed economica della Grecia, che qualcuno ipotizza fuori dall’attuale sistema, e dalle stime provenienti da Bruxelles circa una lenta ripresa dell’economia europea a partire dalla seconda metà dell’anno.

La curva dei tassi future sull’Euribor 3 mesi, aggiornata all’11 maggio 2012, continua a presentare i valori più bassi tra settembre e dicembre di quest’anno ma, rispetto a venerdi scorso, aggiorna i minimi attorno allo 0,64%.

(per i tassi attesi della prossima settimana: “Previsioni Euribor 3 mesi del 18 maggio 2012“)

Lascia un commento


L’autore, Gianluca Libbi, nega ogni autorizzazione a copiare e ripubblicare, per intero ed in qualsiasi altro luogo, i testi presenti sul sito web “www.questidenari.com”. Leggere le informazioni di copyright per ulteriori dettagli.