Previsioni Euribor 3 mesi del 30 marzo 2012

La giornata di venerdi è stata caratterizzata dalla consueta discesa dell’Euribor 3 mesi (0,777%) e dai futures sul Liffe che hanno restituito tassi impliciti in aumento fino al settembre 2013, con movimenti influenzati dall’accordo dei ministri Eurozona sul versamento anticipato delle quote al fondo salva Stati permanente Esm per un totale di 800 miliardi di euro.

La curva dei tassi previsti al 30/03/2012, praticamente invariata rispetto alla settimana scorsa, vede il parametro in oggetto in ribasso a 0,73% per metà aprile fino al minimo di settembre, mentre quota 2% verrebbe superata nel 2016.

Rimane confermato pure l’andamento di altri indicatori: scendono ancora l’Euribor overnight (Eonia 0,349% giovedi scorso) e lo spread Euribor-Ois (41 b.p. alle 11:50 di venerdi) per la tredicesima settimana consecutiva – a partire dalla prima LTRO – e ai minimi da otto mesi; si mantiene alto l’utilizzo dei depositi presso la Bce (786,013 miliardi di euro giovedi scorso) anche a causa dell’approssimarsi della scadenza del 10 aprile che chiude il periodo di mantenimento della riserva obbligatoria per le banche commerciali.

(per le previsioni Euribor 3 mesi della prossima settimana si legga: “Previsioni Euribor 3 mesi e Irs ad aprile 2012”)

Lascia un commento


L’autore, Gianluca Libbi, nega ogni autorizzazione a copiare e ripubblicare, per intero ed in qualsiasi altro luogo, i testi presenti sul sito web “www.questidenari.com”. Leggere le informazioni di copyright per ulteriori dettagli.