Previsioni Euribor 3 mesi del 28 marzo 2013

L’accordo di inizio settimana per il salvataggio di Cipro, con la garanzia di aiuti per 10 miliardi di euro provenienti da Bce, Ue e Fmi, ha invertito la rotta dei tassi interbancari: Euribor 1-3-6-12 mesi in discesa rispettivamente a 0,117%, 0,211%, 0,335% e 0,547% in data 28/03/2013.

Stesso trend si manifesta sul brevissimo: Euribor 1-2-3 settimane a 0,083%, 0,091% e 0,1%.

Rientrato il rischio contagio tra banche, anche i tassi impliciti nei futures sull’Euribor 3 mesi si riavvicinano al fixing sulle scadenze prossime: le previsioni del Liffe indicano quota 0,25% per metà anno e 0,35% per inizio 2014. Nessun segnale relativo ad un taglio dei tassi per la riunione del consiglio direttivo Bce in programma il 4 aprile.

Continuano i rimborsi per le Ltro 2011 e 2012 (mercoledi saranno restituiti dalle banche europee 3,845 miliardi di euro per la prima e 3,16 mld per la seconda) e prosegue la discesa dei depositi overnight presso Bce e conti correnti (mercoledi scorso a complessivi 470 miliardi di euro).

Sempre mercoledi scorso Eonia a 0,067%, mentre il giorno prima lo spread Euribor-Ois si era attestato a 13 punti base.

(per le previsioni della prossima settimana sui tassi variabili dei mutui: “Previsioni Euribor e Irs: aprile 2013“)

Lascia un commento


L’autore, Gianluca Libbi, nega ogni autorizzazione a copiare e ripubblicare, per intero ed in qualsiasi altro luogo, i testi presenti sul sito web “www.questidenari.com”. Leggere le informazioni di copyright per ulteriori dettagli.