Previsioni Euribor 3 mesi del 27 gennaio 2012

Molti parametri indicano una certa direzione nel panorama del mercato monetario.

L’Euribor, stabilmente da settimane, scende (fixing 1,138% del venerdi 27 gennaio 2012) e si porta su livelli registrati molti mesi fa.

L’Eonia (o Euribor overnight) si è stabilizzato vicino al benchmark dello 0,25% (Eonia 0,377% al 26 gennaio 2012).

I depositi delle banche commerciali presso la Bce, sia pur elevati, durante la settimana hanno invertito il trend (dagli oltre 490 miliardi di euro di lunedi, sono scesi fino ai 464,848 miliardi di giovedi scorso).

La Federal Reserve ha confermato i tassi d’interesse tra 0 e 0,25% e reso noto che gli stessi rimarranno bassi almeno fino al termine del 2014.

Sarà ancora necessario osservare dati che vanno verso la medesima direzione, nonché monitorare lo spread Euribor-Ois, per affermare che il tasso Euribor 3 mesi atteso per marzo, pari allo 0,95%, non ingloba un taglio al costo base del denaro deciso dalla Bce.

Di sicuro il valore del tasso atteso per metà febbraio (1,07%) indica con chiarezza l’aspettativa di un P/T all’1%, ovvero stabile.

Per il resto, rispetto alla settimana prima, tutti i valori dei tassi Euribor 3 mesi impliciti nei futures contrattati sul Liffe non manifestano variazioni di rilievo in data 27/01/2012 (tasso sopra la soglia del 2% soltanto a fine 2015).

(per le previsioni Euribor 3 mesi del prossimo fine settimana si legga: “Previsioni Euribor 3 mesi del 3 febbraio 2012”)

Lascia un commento


L’autore, Gianluca Libbi, nega ogni autorizzazione a copiare e ripubblicare, per intero ed in qualsiasi altro luogo, i testi presenti sul sito web “www.questidenari.com”. Leggere le informazioni di copyright per ulteriori dettagli.