Previsioni Euribor 3 mesi del 18 novembre 2011

Per tutta la settimana si è verificata la crescita dei depositi presso la Bce, dai 177 miliardi di euro del lunedi ai 230 di giovedi, mentre i volumi di rifinanziamento marginale usati dalle banche commerciali in condizioni di emergenza hanno raggiunto il massimo di 3,7 miliardi martedi scorso per poi diminuire: ciò indica la permanenza di uno stato di tensione sul mercato interbancario che, in assenza di altri input significativi, reagisce con l’aumento del costo del denaro.

Di conseguenza, dopo un periodo di discesa condizionata dal taglio di un quarto di punto del tasso base, l’Euribor 3 mesi ha conosciuto quotazioni in rialzo da metà settimana sino a raggiungere il fixing dell’1,465% venerdi 18 novembre 2011.

Inoltre, a differenza di quanto accaduto la settimana scorsa, le stesse tensioni hanno avuto ripercussioni anche sui tassi impliciti nei futures sul mercato Liffe: le previsioni sull’Euribor 3 mesi al 18/11/2011, pur manifestando il consueto andamento grafico parabolico col minimo di giugno 2012, risultano tutte in rialzo. Rimane confermata la scadenza di marzo 2012 come epoca del prossimo taglio atteso del tasso di interesse sui rifinanziamenti principali.

(per le previsioni sull’Euribor 3 mesi al 25 novembre 2011 si legga http://www.questidenari.com/?p=5693)

Lascia un commento


L’autore, Gianluca Libbi, nega ogni autorizzazione a copiare e ripubblicare, per intero ed in qualsiasi altro luogo, i testi presenti sul sito web “www.questidenari.com”. Leggere le informazioni di copyright per ulteriori dettagli.