Previsioni Euribor 3 mesi del 10 maggio 2013

Il dato più vistoso è senza dubbio la situazione di stallo dell’Euribor 3 mesi che nel corso della settimana ha persino conosciuto lievissime increspature nell’ordine di un millesimo, finendo così venerdi a quota 0,203%. L’aumento, di per sé trascurabile, assume rilevanza se contestualizzato nell’ottica del taglio del tasso base al minimo storico operativo da mercoledi scorso che, nelle intenzioni della Bce, avrebbe dovuto aiutare la discesa delle quotazioni sull’interbancario. Lo strumento principale della politica monetaria, in questo momento, non appare efficace.

Ovvie ripercussioni in termini di rialzi diffusi (fino a 16 centesimi) sui tassi future del Liffe dove gli operatori, in data 10/05/2013, continuano a vedere stabile l’Euribor 3 mesi per i prossimi giorni, poi in quota 0,215% per metà giugno, e decidono di attenuare gli effetti di un eventuale secondo intervento della Bce in estate.

Le banche europee scambiano il giorno 10 maggio con l’Euribor 6 mesi a 0,303%, mentre chiudono a 0,112% e 0,489% l’Euribor a 1 e 12 mesi. Sul brevissimo acquista due millesimi l’Euribor 3 settimane (0,102%) ed un millesimo l’Euribor 1 settimana (0,083%); rimane stabile l’Euribor 2 settimane (0,092%).

Situazione depositi overnight Bce e conti correnti: non bisogna farsi ingannare dallo svuotamento dei primi (86 miliardi di euro giovedi scorso) che si è tradotto nel riempimento dei secondi, per un totale di 426 miliardi quasi invariato nelle ultime settimane. Presumibilmente la restituzione di 6,357 miliardi di euro in occasione della finestra settimanale programmata per mercoledi prossimo (Ltro 2011 e 2012) sarà operata da banche dell’Europa core e contribuirà a smaltire la liquidità in eccesso che alimenta le due voci di bilancio Bce, senza tradursi in un finanziamento all’economia reale; proprio come sinora non ha soddisfatto la richiesta di mutui e prestiti quella parte minoritaria di denaro che è stata ritirata dalle casse Eurotower ad opera delle banche dei Paesi periferici per essere indirizzata verso le operazioni di risanamento di bilancio dei medesimi istituti di credito.

Giovedi Eonia a 0,072%; mercoledi spread Euribor-Ois a 12,8 punti base.

(per le attese della prossima settimana sui tassi variabili dei mutui e delle obbligazioni: “Previsioni Euribor 3 mesi del 17 maggio 2013“)

Lascia un commento


L’autore, Gianluca Libbi, nega ogni autorizzazione a copiare e ripubblicare, per intero ed in qualsiasi altro luogo, i testi presenti sul sito web “www.questidenari.com”. Leggere le informazioni di copyright per ulteriori dettagli.