Monte dei Paschi di Siena: risultati 2009

Deludenti e sotto le attese i numeri MPS del 2009: l’utile netto consolidato è sceso a 220,1 milioni di euro rispetto ai 922 milioni del 2008 – sarebbe stato pari a 354,3 milioni di euro senza considerare la Purchase Price Allocation.

Salgono la raccolta diretta (+9,1%) e gli impieghi (+4,9%).

Di appena 1 centesimo di euro il dividendo per le azioni risparmio che sarà proposto all’assemblea dal Cda.

Con riferimento ai ricavi complessivi da attività finanziaria e di servizio, il margine della gestione finanziaria è pari a 5.707,3 milioni di euro.

Le rettifiche nette di valore per deterioramento di crediti e di attività finanziarie sono state pari, rispettivamente, a circa 1.466 milioni di euro (1.065 milioni nel 2008) e 44 milioni di euro per svalutazione titoli Afs.

Il coefficiente patrimoniale Tier 1 è risultato pari al 7,5% che salirebbe oltre il 7,7% a seguito della considerazione delle recenti operazioni di cessione degli sportelli a Banca Intesa e Banca Carige.

Fonte: Milano Finanza

(per lo stacco del dividendo del 18 maggio 2010 si veda http://www.questidenari.com/?tag=24-maggio-2010)

Lascia un commento


L’autore, Gianluca Libbi, nega ogni autorizzazione a copiare e ripubblicare, per intero ed in qualsiasi altro luogo, i testi presenti sul sito web “www.questidenari.com”. Leggere le informazioni di copyright per ulteriori dettagli.