Monete di rame

 

Il primo vero fenomeno di avvicinamento verso quello che oggi per noi rappresenta il concetto di denaro si ebbe nel V secolo A.C., e si verificò in Sicilia ed in genere nel sud dell’Italia.

Infatti, nelle città greche della zona meridionale della penisola, si iniziò ad utilizzare monete di rame per l’effettuazione dei pagamenti quotidiani, in sostituzione delle abituali monete d’argento, attribuendo alla nuova moneta un valore nominale superiore a quello corrente del metallo che la costituiva.

Lascia un commento


L’autore, Gianluca Libbi, nega ogni autorizzazione a copiare e ripubblicare, per intero ed in qualsiasi altro luogo, i testi presenti sul sito web “www.questidenari.com”. Leggere le informazioni di copyright per ulteriori dettagli.