Le dimensioni della Zecca

Ogni Stato organizza la propria Zecca sulla base della specifica necessità di disporre di moneta atta al funzionamento del sistema economico. Taluni Stati, caratterizzati da dimensioni piccole, preferiscono procurarsi monete facendo ricorso all’acquisto dalla Zecca di uno Stato più grande.

Nell’antica Atene del V° secolo A.C., la Zecca era un grande edificio con adeguate misure di sicurezza e muri molto spessi, situato al centro della città, ai margini dell’agorà.

Ma molto più spesso, nel corso dei secoli, l’attività di produzione delle monete è stata delegata a botteghe artigiane che si occupavano della lavorazione di metalli attraverso l’impiego di un numero limitato di persone e attrezzi.

Lascia un commento


L’autore, Gianluca Libbi, nega ogni autorizzazione a copiare e ripubblicare, per intero ed in qualsiasi altro luogo, i testi presenti sul sito web “www.questidenari.com”. Leggere le informazioni di copyright per ulteriori dettagli.