La denuncia del professionista salva il contribuente dalle sanzioni

La sentenza 25136 della Corte di Cassazione ha stabilito che il contribuente non è punibile con le sanzioni pecuniarie previste se ha presentato all’autorità giudiziaria denuncia nei confronti del professionista responsabile dell’omissione della presentazione della dichiarazione dei redditi e del versamento delle relative imposte.

La Cassazione, richiamando l’art. 6 del decreto legislativo 472/97 che non richiede l’esistenza di una condanna penale definitiva a carico del professionista, ha così annullato le sanzioni che erano state applicate dall’amministrazione finanziaria in base a quanto disposto dall’art. 1 della legge 423/1995.

Infatti la stessa Corte, accogliendo la richiesta di un contribuente (sentenza consultabile dalla fonte on line IlSole24Ore), ha stabilito che lo stesso articolo 1 non esaurisce la casistica dell’esonero da sanzioni.

Lascia un commento


L’autore, Gianluca Libbi, nega ogni autorizzazione a copiare e ripubblicare, per intero ed in qualsiasi altro luogo, i testi presenti sul sito web “www.questidenari.com”. Leggere le informazioni di copyright per ulteriori dettagli.