Costo del denaro invariato all’1% per la Bce

Il tasso sulle principali operazioni di rifinanziamento all’1%, quello sulle operazioni di rifinanziamento marginali all’1,75%, e quello praticato sui depositi a breve termine detenuti dalla Bce per conto delle banche commerciali allo 0,25%.

Come ampiamente previsto (http://www.questidenari.com/?p=2402), anche in aprile la Bce conferma i tassi trascurando i recenti segnali di ripresa nell’Eurozona e l’inflazione in aumento, seppur lieve: fattori che non riescono a modificare il quadro di difficoltà generale, evidente soprattutto nei numeri della disoccupazione, nella piattezza degli ordinativi per l’industria manifatturiera tedesca ed in ultimo, ma solo in ordine temporale, nella fuga dei capitali all’estero dalle principali banche commerciali della Grecia a causa delle paure dei correntisti per una revisione peggiorativa dei conti pubblici 2009.

Fonte: IlSole24Ore

Lascia un commento


L’autore, Gianluca Libbi, nega ogni autorizzazione a copiare e ripubblicare, per intero ed in qualsiasi altro luogo, i testi presenti sul sito web “www.questidenari.com”. Leggere le informazioni di copyright per ulteriori dettagli.